De Boer non molla, ma il tempo sta finendo: risultati o addio?

Articolo di
19 ottobre 2016, 20:02
la frase del giorno

Alle porte della sfida decisiva contro il Southampton, Frank de Boer ha parlato del momento nerazzurro. Il tecnico ribadisce la necessità di maggiore tempo per conoscere la squadra e trovare gioco e risultati. Analizziamo il tema con la rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI DE BOER«Sappiamo che i risultati non sono buoni però stiamo cominciando un progetto. Dobbiamo migliorare e ancora devo conoscere bene la squadra e i giocatori. E’ normale che ci voglia tempo. Per me abbiamo giocato alcune partite molto bene non ottenendo risultati però io ho molta fiducia in questa squadra e per me stiamo migliorando costantemente ma lo so che i risultati non sono buoni, però per me è solo questione di tempo. Ci vuole tempo quando inizi un progetto. La società lo sa e ho molto fiducia nella squadra però dobbiamo migliorare, in alcune cose molto. E’ molto difficile da dire quanto, dipende dalla squadra. Non lo so, però ci vuole sempre del tempo. Dobbiamo andare passo dopo passo, è normale che non vada tutto bene da subito. Lo staff tecnico deve conoscere la squadra e viceversa».

CALCIO ITALIANO, PROGETTO E DATA DI SCADENZA – La mancanza di risultati, in particolare la sconfitta contro il Cagliari, hanno messo nuovamente in discussione la posizione di de Boer sulla panchina dell’Inter. Tra prestazioni buone e altre pessime, il progetto stenta a decollare: il tecnico ha ribadito la richiesta di maggior tempo per arrivare ai livelli richiesti. In Italia, però, la mentalità dell’impazienza regna: la data di scadenza per il progetto de Boer si avvicinerà inesorabilmente se il tecnico non troverà il modo di invertire la rotta al più presto.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.