De Boer dopo la sosta ritrova Inter con sole certezze: che 11?

Articolo di
12 ottobre 2016, 23:17
de Boer

I tifosi nerazzurri possono tornare a gioire così come de Boer: le Nazionali stanno per ridare tutti i giocatori all’Inter, che ritornerà così alla normalità. Primo avversario dopo la sosta il Cagliari: l’Inter ci arriva al meglio, ma adesso tocca a de Boer scegliere

SOSTA FINITA, SI RIPARTE – Terminata finalmente la sosta per le Nazionali e in attesa del rientro di tutti i protagonisti in giro per il Mondo – ritardatari giustificati, come sempre, i sudamericani -, Frank de Boer ha più che un motivo per sorridere. Pur potendo preparare Inter-Cagliari al completo solo nel giro di poche ore, il tecnico olandese potrà contare sugli undici nazionali rinfrancati – per diversi motivi – dalla settimana trascorsa lontana da Appiano Gentile, dove si uniranno al resto del gruppo che ha lavorato al meglio, affrontando (e vincendo di misura) anche il Lugano nella partitella amichevole organizzata per testare i giocatori in fase di recupero e ambientamento.

GLI 11 RIENTRANTI – Tra i titolari, infatti, de Boer riavrà: Joao Miranda, Ever Banega, Antonio Candreva e Ivan Perisic al meglio; Jeison Murillo riposato in seguito a un periodo no; e Joao Mario pienamente recuperato dopo il problema fisico della settimana precedente a Roma-Inter. Inoltre, l’Inter riabbraccerà finalmente Marcelo Brozovic dopo la lunga punizione disciplinare decisa da de Boer in accordo con la società, ma soprattutto uno Stevan Jovetic in gran forma. Completano la “formazione” il giovane Senna Miangue ed Eder, mentre l’unica nota parzialmente negativa è rappresentata da Yuto Nagatomo, che pur in ripresa non rientra nei piani di de Boer.

I “FEDELISSIMI” DI APPIANO – La squadra, ovviamente, ripartirà dallo scheletro base su cui de Boer ha deciso di puntare: Samir Handanovic (ritiratosi dalla Nazionale Slovena) in porta, Gary Medel (squalificato nel Cile) schermo davanti alla difesa e capitan Mauro Icardi – fresco di rinnovo e presentazione della prima biografia della sua vita, ma ancora ignorato dall’Argentina -, senza dimenticare Cristian Ansaldi e Gabriel “Gabigol” Barbosa, ultime novità nerazzurre per motivi diversi. L’argentino è finalmente pronto per imporsi come terzino titolare – sull’altra fascia dovrebbe esserci il “rinato” Davide Santon, almeno fino a dicembre -, mentre il brasiliano si sta ambientando al meglio dopo le vacanze inoltrate e potrebbe presto debuttare dal primo minuto. Infine, da non dimenticare Geoffrey Kondogbia, che ha voglia di rivalsa dopo la bocciatura contro il Bologna. Il compito di de Boer, adesso, è risolvere il rebus: con l’Inter finalmente praticamente al completo, quale sarà l’undici titolare?

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.