De Boer ancora vivo, ma il tempo sta scadendo: basta scuse

Articolo di
25 ottobre 2016, 19:02
la frase del giorno

L’Inter sta vivendo un pessimo momento, tra la mancanza di gioco e le sconfitte sul campo. Inevitabilmente Frank de Boer sembra in discussione: ci si attende una grande prova contro il Torino o sarà addio. Analizziamo il tema, tramite le parole odierne del tecnico, con la rubrica “La frase del giorno sull’Inter”

LE PAROLE DI DE BOER – «Non voglio pensarci. Voglio pensare a preparare al meglio la squadra e dopo dobbiamo pensare ad altre cose e io rimango molto positivo. Dobbiamo vedere sempre come si perde una partita e ripeto, ho molta fiducia nell’Inter. Possiamo cambiare questo momento e sono molto contento della società e del Suning che in momento difficile deve stare dietro l’allenatore e questo è quello che sento».

DE BOER, TEMPO SCADUTO: MOSTRI LA VERA INTER – Fin dal suo arrivo sulla panchina dell’Inter, de Boer ha chiesto tempo. Tempo per conoscere la squadra, per farsi conoscere e per creare il gioco spettacolare e dominante auspicato dalla dirigenza e dal tecnico stesso. Dopo un paio di prove sconcertanti sotto il profilo della prestazione e del risultato, però, la pazienza sembra già finita: una reazione forte e netta è obbligatoria contro il Torino, altrimenti il tempo sarà ormai inevitabilmente finito.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.