C’è la Juve, l’Inter si aggrappa al talismano Icardi

Articolo di
18 settembre 2016, 16:14
Mauro Icardi

Tra meno di due ore l’Inter affronterà la Juventus, per scardinare la difesa dei campioni d’Italia i nerazzurri si affideranno al loro capitano, vera e propria bestia nera dei bianconeri

Tra poco meno di due ore Mauro Icardi dovrebbe essere regolarmente al suo posto al centro dell’attacco dell’Inter che affronterà la Juventus al Giuseppe Meazza. I nerazzurri fanno molto affidamento sui gol del loro capitano, al momento unico marcatore stagionale della squadra di de Boer, e soprattutto vera e propria bestia nera dei bianconeri. Il particolare feeling dell’attaccante argentino con la porta della Juventus parte infatti dai tempi in cui Icardi era solo un giovane e promettente attaccante della Sampdoria e proprio con la maglia della Sampdoria il giovane Icardi segnò una doppietta in Juventus-Sampdoria 1-2 per poi ripetersi con una rete nella vittoria per 3-2 che i blucerchiati ottennero nella gara di ritorno. Nella stagione successiva Icardi passò all’Inter e proprio alla Juventus segnò il suo primo gol in nerazzurro nella gara casalinga terminata per 1-1 del 14 settembre 2014. Passa un anno e mezzo e Mauro Icardi si ripete, il 6 gennaio 2015, segnando il gol allo Juventus Stadium che permise alla squadra di Mancini di pareggiare l’iniziale vantaggio bianconero di Tevez. I precedenti parlano chiaro, quando vede il bianconero Icardi si esalta, un altro elemento a cui i nerazzurri devono aggrapparsi nella difficile sfida di questa sera.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Cocco

Alessandro Cocco

Nato e cresciuto in Sardegna, vive attualmente a Roma dove studia storia moderna e contemporanea presso l'Università Sapienza. Tifa Inter fin da bambino, ma segue con attenzione anche il calcio estero dove le sue squadre "simpatia" sono Liverpool, Atletico Madrid ed Hercules Alicante (per l'unico motivo che ad Alicante ci ha vissuto un anno durante il suo erasmus). Scrive anche su bundesligapremier.it