Candreva jolly per l’E. League: de Boer lo prova mezzala?

Articolo di
4 settembre 2016, 13:38
Candreva

Secondo i principali quotidiani sportivi italiani Frank de Boer starebbe valutando la possibilità di provare Antonio Candreva nel ruolo di mezzala a causa dell’esclusione di Joao Mario e Geoffrey Kondogbia dall’Europa League.

FUTURO TERZINO? – Visto il rendimento non certo esaltante di Yuto Nagatomo, Danilo D’Ambrosio e Davide Santon e le buone prestazioni in Nazionale da laterale destro nel 3-5-2 in realtà molti ipotizzano per lui addirittura un futuro “alla Zambrotta”, ovvero un suo arretramento sulla linea dei difensori in modo da avere così un terzino bravo a crossare e liberare al tempo stesso un posto in attacco dove i possibili esterni offensivi non mancano di certo.

MINI EMERGENZA – Se però andiamo a vedere la lista per l’Europa League il reparto dove l’Inter risulta più carente a livello di uomini è proprio il centrocampo con i soli Ever Banega e Marcelo Brozovic in grado di garantire qualità. Ma se il croato giocherà quasi sempre al giovedì, vista l’assenza dei già citati Joao Mario e Kondogbia, lo stesso non si può dire invece per l’ex Siviglia che per forza di cose non potrà essere sempre titolare sia in campionato che in coppa.

UN FINTO 4-4-2 – Quando Banega riposerà de Boer potrebbe quindi schierare Candreva e Brozovic ai lati di uno tra Gary Medel, Felipe Melo e Assane Gnoukouri, utilizzando invece Eder e un esterno puro come Perisic o Jonathan Biabiany come ali. Un modulo che a partita in corso potrebbe trasformarsi con estrema facilità in un 4-4-2 riportando l’ex Lazio sulla fascia destra e avvicinando l’italo-brasiliano alla prima punta (Icardi o a Rodrigo Palacio).

MEZZALA – Un ruolo, quello di mezzala, che Candreva tra l’altro ricopriva con continuità fino a quattro anni fa e che in caso di prestazioni convincenti permetterebbe tra l’altro all’Inter di digerire più facilmente il possibile addio di Brozovic a gennaio (il suo posto in lista verrebbe preso da Joao Mario nel caso in cui il club riuscisse a cedere sia il classe ’92 croato che Stevan Jovetic) dando invece a Gabigol la possibilità di essere impiegato nel ruolo di ala destra nel 4-3-3.

Facebooktwittergoogle_plusmail