Cancelo e Kondogbia legati dallo stesso strano destino. L’Inter sullo sfondo

Articolo di
18 maggio 2018, 22:30
Cancelo Kondogbia

Quando si fa riferimento al mercato dell’Inter si citano principalmente quattro nomi, due in entrata e due in uscita: tra questi quelli di Cancelo e Kondogbia, che sembrano non volersi slegare dopo la trattativa della scorsa estate condotta con il Valencia, nonostante l’Inter stavolta c’entri poco

SCAMBIO DI PRESTITI – Le loro storie si sono intrecciate in estate e continuano a farlo a distanza di quasi un anno: Geoffrey Kondogbia voleva lasciare a tutti i costi Milano per tornare – possibilmente – in Spagna, da dove Joao Cancelo è stato praticamente sacrificato per motivi economici e tecnico-tattici in direzione Italia. Un incastro perfetto per l’Inter, che aveva bisogno di un terzino destro con le caratteristiche di spinta del portoghese, e per il Valencia, che necessitava di un mediano con la struttura fisica del francese. Da qui lo scambio di prestiti con diritto di riscatto fissati, ma senza né obbligo né dipendenza l’uno dall’altro. Gli allenatori Luciano Spalletti e Marcelino attendo novità in vista della prossima stagione. E l’Inter resta sullo sfondo.

MONDIALI A CASA – Entrambe soddisfatte dall’apporto dei rispettivi nuovi innesti, Inter e Valencia si trovano in una situazione paradossale: gli italiani faticano a trovare i 35 milioni di euro necessari per riscattare Cancelo e lo stesso dicasi per gli spagnoli, che di milioni ne devono sborsare “solo” 25. Niente sconti, solo una trattativa possibile sugli eventuali bonus, eppure per il momento è tutto fermo. Così come le carriere di Cancelo e Kondogbia: nonostante l’ottima stagione – che sta per concludersi – a livello personale, entrambi resteranno a casa durante i Mondiali. Il Portogallo e la Francia hanno deciso di farne a meno: niente Russia per Cancelo e Kondogbia, che continuano a essere legati da una storia complicata senza via di uscita. In attesa del riscatto, forse.