5 dati statistici su Southampton-Inter che potresti non sapere

Articolo di
4 novembre 2016, 10:14
Yuto Nagatomo Southampton-Inter

La terza sconfitta su quattro partite in Europa League suona come una condanna quasi definitiva per l’Inter, che a meno di miracoli attualmente difficili da prevedere saluterà la competizione europea alla fine del girone. Nell’ennesima serata storta di una stagione da incubo nemmeno la conferma statistica di Samir Handanović sui rigori riesce a evitare il KO.

TRE – Gli autogol stagionali, tutti costati una sconfitta. Mauro Icardi aveva firmato il 2-1 in favore della Roma lo scorso 2 ottobre, Samir Handanović l’1-2 per il Cagliari due settimane più tardi. La precedente marcatura nella propria porta in una sfida europea portava la firma di Hugo Armando Campagnaro, nel 3-3 sul campo del Celtic del 19 febbraio 2015, andata dei sedicesimi di finale.

CINQUE – Le sconfitte consecutive in trasferta, dove non si ottengono più punti dallo 0-2 di Empoli del 21 settembre. Eguagliato il record negativo recente, stabilito per l’ultima volta a cavallo fra il 2013 e il 2014, con le battute d’arresto contro Napoli (4-2, 15 dicembre 2013), Lazio (1-0, 6 gennaio 2014), Udinese (1-0, 9 gennaio 2014 in Coppa Italia), Genoa (1-0, 19 gennaio 2014) e Juventus (3-1, 2 febbraio 2014).

DIECI – Le partite perse di fila quando l’Inter si è vista assegnare un rigore contro. Dopo la parata di Samir Handanović su Luca Toni in Verona-Inter 0-3 dell’11 aprile 2015 sono arrivate solo sconfitte, con otto trasformazioni e altre due respinte del portiere sloveno.

VENTICINQUE – I mesi passati dal precedente gol di Mauro Icardi in Europa League. L’argentino, dopo il definitivo 2-0 contro il Qarabağ del 2 ottobre 2014, era rimasto a secco per nove partite di fila. Le altre tre reti sono state segnate nei play-off della stagione 2014-2015 contro lo Stjarnan, una all’andata e due al ritorno.

TRENTACINQUE – I rigori parati in carriera da Samir Handanović, su novantuno volte che si è trovato a dover fronteggiare degli avversari dagli undici metri. L’ultimo stoppato fu il suo attuale compagno di squadra Antonio Candreva, che però riuscì a segnare sulla ribattuta per l’1-2 definitivo in favore della Lazio il 20 dicembre 2015. È l’undicesimo su trentuno rigori da quando gioca nell’Inter e il terzo su quattro in Europa League, uno per ogni stagione e sempre nella fase a gironi (gli altri a Bibras Natcho del Rubin Kazan il 20 settembre 2012 e Yevhen Konoplyanka del Dnipro il 27 novembre 2014).

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.