5 dati statistici su Roma-Inter che potresti non sapere

Articolo di
3 ottobre 2016, 08:27
Éver Banega Roma-Inter

L’Inter non rialza la testa e perde anche contro la Roma, con il 2-1 dell’Olimpico che condanna nuovamente i nerazzurri a tre giorni di distanza dal tracollo di Praga. Continua a essere un tabù lo stadio della capitale, come mostra uno dei cinque dati statistici proposti di seguito.

CINQUE – Gli anni passati dall’ultima vittoria dell’Inter in casa della Roma. Si trattava della semifinale d’andata di Coppa Italia 2010-2011, 0-1 con unico gol di Dejan Stanković il 19 aprile 2011. Poi sempre un’alternanza di sconfitte e pareggi, per un totale di sette sfide.

SEI – I successi di Luciano Spalletti da allenatore della Roma contro l’Inter in diciannove incontri. Quella di ieri è la prima vittoria in casa in campionato, perché le precedenti cinque erano arrivate o al Meazza o in Coppa Italia.

OTTO – La striscia negativa di partite dell’Inter in casa della Roma in campionato. Solo delusioni dopo lo 0-4 del 19 ottobre 2008: nei successivi incroci all’Olimpico la Roma ha ottenuto cinque vittorie (2-1 2009-2010, 1-0 2010-2011, 4-0 2011-2012, 4-2 2014-2015 e il 2-1 di ieri) più tre pareggi (1-1 2012-2013, 0-0 2013-2014 e 1-1 2015-2016).

DODICI – Le vittorie consecutive di João Mário in campionato prima della sconfitta di ieri sera. Il centrocampista portoghese, visibilmente in difficoltà fisiche, era reduce da sette mesi di trionfi fra Liga NOS e Serie A, dopo uno 0-1 contro il Benfica del 5 marzo quando vestiva ancora la maglia dello Sporting CP.

DICIASSETTE – Le conclusioni totali dell’Inter, due in meno rispetto alla Roma. I nerazzurri continuano a produrre tanto ma a concretizzare poco, contando anche la partita di domenica scorsa col Bologna sono trentanove tiri e soltanto due gol realizzati. La scarsa vena realizzativa è un problema da risolvere urgentemente durante la sosta.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.