5 dati statistici su Inter-Roma che potresti non sapere

Articolo di
22 gennaio 2018, 09:41
Matías Vecino Inter-Roma

L’Inter fa molto di più rispetto alla Roma ma riesce a evitare quella che sarebbe stata una sconfitta pesantissima soltanto all’86’, grazie al colpo di testa di Matías Vecino che vale l’1-1. Prosegue il momento negativo dal punto di vista del rendimento statistico.

UNO – Il tiro in porta della Roma nel corso del match, quello del gol di Stephan El Shaarawy. Per il resto i giallorossi hanno costruito poco e niente, Samir Handanović non ha effettuato nemmeno una parata.

TRE – Le giornate di fila in cui l’Inter ha pareggiato. L’ultima volta era successo nella stagione 2015-2016, 1-1 in trasferta contro Sampdoria (4 ottobre) e Palermo (24 ottobre) e 0-0 in casa contro la Juventus (18 ottobre), prima di quattro successi consecutivi.

TRE – Le vittorie ottenute dall’Inter in casa contro la Roma in Serie A dalla stagione 2005-2006, cioè quando i giallorossi sono tornati a vincere al Meazza dopo undici anni di attesa (2-3 il 26 ottobre 2005). Da lì è stato quasi sempre terreno di conquista per i capitolini, con cinque successi e altrettanti pareggi.

SETTE – I punti persi dall’Inter nei confronti della Lazio da quando è iniziata la serie negativa, ossia dallo 0-0 contro la Juventus del 9 dicembre. I quasi due mesi senza vittorie hanno causato non solo un distacco dal duo di testa, ma anche una pesante rimonta subita da parte dei biancocelesti, che ora hanno effettuato l’aggancio e possono completare il sorpasso mercoledì nel recupero contro l’Udinese.

UNDICI – I gol di Matías Vecino in Serie A. La Roma è l’unica squadra contro cui ha segnato in due partite differenti, visto che con Inter e Lazio (le altre a cui ha realizzato due gol a testa) aveva fatto doppietta.







ALTRE NOTIZIE