5 dati statistici su Inter-Hapoel che potresti non sapere

Articolo di
16 settembre 2016, 09:45
Banega Felipe Melo Murillo Inter-Hapoel

Una delle peggiori Inter degli ultimi anni si fa battere 0-2 al Meazza dall’Hapoel Be’er Sheva senza fare nulla per impedire un risultato diverso. Più che negativo l’esordio in Europa League, dopo un anno e mezzo di assenza dalle coppe europee.

TRE – Le vittorie di squadre israeliane contro formazioni italiane nelle coppe europee. Prima dell’Hapoel Be’er Sheva c’era riuscito solo l’Hapoel Tel Aviv, che nella stagione 2001-2002 di Coppa UEFA eliminò il Parma battendolo 1-2 al Tardini e poi superò 1-0 in casa il Milan, che però al ritorno riuscì a rimontare vincendo 2-0 e qualificandosi.

QUATTRO – Le partite stagionali dell’Inter, tutte con lo stesso tema: primo tempo che si chiude sullo 0-0 e gol degli avversari nei venti minuti iniziali della ripresa. Considerato che spesso si tratta di reti subite in maniera evitabile è chiaro che c’è qualcosa da correggere e alla svelta.

CINQUE – Gli anni passati dall’ultima sconfitta nella prima partita stagionale in una competizione europea. Nel 2011-2012, ultimo anno di partecipazione alla Champions League, fu il Trabzonspor a battere per 0-1 l’Inter di Gian Piero Gasperini, con Andrea Ranocchia e Yuto Nagatomo unici titolari sia lì sia ieri.

NOVE – Le volte consecutive in cui l’Inter ha subito gol in una gara ufficiale. In otto di queste sfide sono stati gli avversari a segnare la prima rete dell’incontro, fatta eccezione per l’Empoli nella penultima giornata dello scorso campionato che siglò il momentaneo 1-1. L’ultima porta inviolata risale al 16 aprile, 2-0 sul Napoli.

TRENTACINQUE – Le nazioni differenti (Italia esclusa) contro cui l’Inter ha giocato nella sua storia. Israele si è aggiunta ieri sera, con l’Hapoel Be’er Sheva che nella sua prima volta al Meazza è riuscito a conquistare un risultato indimenticabile.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.