Torneo FIGC-LND per disabili al via: Inter presente con Ausilio

Articolo di
9 ottobre 2016, 17:38
ausilio

Grande passo in avanti da parte della coppia FIGC-LND per quanto riguarda la disabilità in ambito sportivo e in questo caso calcistico: come riportato dalla versione online di “Tuttosport”, verrà presentato domani il primo torneo ufficiale. Non mancheranno personalità di spicco del calcio d’élite: per l’Inter presenzierà il DS Ausilio

PRIMO TORNEO UFFICIALE – “Lunedì 10 ottobre sarà un giorno da ricordare: per la prima volta nella storia del calcio italiano il mondo del pallone aprirà ufficialmente le porte alla disabilità. Al campo della “Aldini Bariviera” a Milano (zona Quarto Oggiaro) verranno presentati il 1° Torneo FIGC-LND denominato “Quarta Categoria” e le 8 squadre ‘pioniere’ che vi parteciperanno: ASD Calcio 21, Tukiki Minerva Milano, A.S. Sporting4e Onlus, Gea Ticinia Novara, Briantea 84, Fuorigioco, Pro Sesto e Ossona (Cascina Biblioteca). Si giocherà a calcio a sette, con arbitri appartenenti all’AIA. Da un’idea di ASD Calcio 21, nasce dunque un progetto concreto, sposato in pieno dalla Federcalcio e dalla LND, un messaggio importante che parte dalla Lombardia, ma che potrebbe estendersi presto al resto d’Italia”.

PRESENTE ANCHE AUSILIO – “Alla serata, organizzata dall’ASD Calcio 21, parteciperanno il Presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio Carlo Tavecchio, il Direttore Generale della Lega Serie A Marco Brunelli, l’Amministratore Delegato della Juventus Giuseppe Marotta, l’Amministratore Delegato del Milan Adriano Galliani, il Direttore Sportivo dell’Inter Piero Ausilio, il Presidente del Genoa Enrico Preziosi, l’Amministratore Delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali, il membro onorario della FIGC Antonio Matarrese e l’assessore allo Sport della Regione Lombardia Antonio Rossi“.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.