Terremoto Fifa, Blatter indagato: ipotesi di corruzione

Articolo di
27 maggio 2015, 13:34
blatter fifa

Clamoroso scandalo ai vertici della Fifa, dove anche il n.1 dal 1998 Joseph Blatter risulta coinvolto, per il momento come indagato. L’Fbi era da circa 20 anni sulle tracce della Fifa, ma questa aveva sempre respinto ogni accusa. Al centro dell’indagine vi sarebbe l’ipotesi di corruzione relativa all’assegnazione di Mondiali, marketing e diritti tv.

E SE FIGO AVEVA RAGIONE? – Proprio qualche giorno fa con una lettera esaustiva l’ex campione dell’Inter ritirava la propria candidatura da Presidente della Fifa, le elezioni avverranno il prossimo 29 maggio, allibito per quanto visto ai piani alti e di cui il portoghese non intendeva far parte. La concomitanza con le sue parole e quanto emerso nella notte è incredibile, mentre non è forse casuale l’intervento dell’Fbi a poche ore dall’elezione del nuovo n.1 della Fifa, dove i candidati rimasti sono Blatter ed il principe di Giordania Ali Bin Al-Hussein. Gli indagati con l’accusa di corruzione, immediatamente estradati negli Usa sono: Jeffrey Webb delle Isole Cayman, fra i vicepresidenti del comitato esecutivo della Fifa e l’uruguaiano Eugenio Figueredo, anch’egli vicepresidente ed ex presidente della South America’s Soccer Association. Figura anche il nome di Jack Warner di Trinidad e Tobago ex membro del comitato esecutivo, mentre Blatter al momento è semplicemente indagato ma non accusato. Le sei persone in totale arrestate nel blitz effettuato presso l’Hotel “Baur aur lac” di Zurigo, saranno rinviate a giudizio davanti alla corte federale di Brooklyn, a New York. Al centro del misfatto vi sarebbero le assegnazioni sospette a Russia e Qatar per i Mondiali del 2018 e 2022, oltre a marketing e diritti tv, le cui gestioni risulterebbero piuttosto sospette.

Facebooktwittergoogle_plusmail