Sconcerti: “Stranieri nel calcio? E’ il libero mercato”

Articolo di
12 giugno 2015, 22:23
Sconcerti

Ai microfoni di “Stopandgoal.net” il noto opinionista sportivo Mario Sconcerti, analizza la situazione del calcio italiano, che sta sempre di più attirando l’attenzione di investitori stranieri, in linea con il resto del mondo e con altri settori dell’economia moderna basata sul libero scambio

IL CALCIO MODERNO – Intervistato da “Stopandgoal.net” Mario Sconcerti parla del calcio italiano di oggi, sotto la mira di investitori stranieri, da James Pallotta della Roma, a Erick Thohir dell’Inter fino a Bee Taechaubol del Milan. L’opinionista si augura che questi nuovi personaggi provenienti da altri paesi facciano tutto il possibile per migliorare il nostro calcio e renderlo maggiormente competitivo. Ecco le parole del giornalista:  “L’Italia o meglio tutto il mondo è un mondo di libero scambio ormai. Il calcio non poteva rimanere fuori, anzi era grave se fosse rimasto fuori. Il problema non è tanto se vengono gli stranieri, la cosa sperabile è che vengano stranieri che vogliano investire soldi e non che cerchino vantaggio attraverso il calcio, ma cerchino il vantaggio del calcio