Ranieri stuzzica Mou: “Gli lasciai un buon Chelsea”

Articolo di
14 luglio 2015, 21:12
Ranieri

La firma di Ranieri col Leicester City darà modo alla Premier League di rivivere uno scontro che anni fa mise pepe alla Serie A italiana, quello tra lo stesso Ranieri e José Mourinho. Il tecnico romano ha esordito ricordando che il primo Chelsea del tecnico portoghese vinse anche grazie al suo lavoro

La firma apposta ieri sul contratto proposto dal Leicester City sancisce il ritorno di Claudio Ranieri in Premier League undici anni dopo la fine della sua esperienza sulla panchina del Chelsea. Attualmente sulla panchina del Chelsea siede tutt’ora colui che fu il suo successore, José Mourinho, e i rapporti tra Ranieri e Mourinho (entrambi ex interisti) non sono mai stati rilassati: indimenticabili le frecciate quasi quotidiane che partivano sull’asse Milano-Roma nella stagione 2009/10 quando la Roma di Claudio Ranieri fu l’ostacolo italiano più grosso sulla strada che condusse i nerazzurri verso il triplete. Il tecnico romano non ha certo dimenticato i tanti screzi col suo rivale portoghese e ha cercato di sottolineare i suoi meriti nel Chelsea che cominciò a vincere con José Mourinho proprio l’anno dopo l’addio di Ranieri: «Per me è una grande gioia tornare in Premier League. Nel 2003 avevo costruito un buon Chelsea che era arrivato alle semifinali di Champions League, poi ho lasciato il club. Ho lasciato a Mourinho una buona squadra e lui ha sfruttato il suo lavoro per vincere il titolo nella stagione successiva».

Facebooktwittergoogle_plusmail