Pecoraro: “Agnelli a conoscenza della gestione dei biglietti”

Articolo di
5 aprile 2017, 18:28
Juventus Andrea Agnelli

Il procuratore della FIGC, Giuseppe Pecoraro, in audizione all’Antimafia, ha parlato nuovamente del caso biglietti che coinvolge la Juventus e Andrea Agnelli, presidente bianconero. Queste tutte le frasi riportate dal “Messaggero”.

BIGLIETTI«Al di là delle intercettazioni, io mi occupo della gestione dei biglietti e abbonamenti. Se c’è in questa gestione una permeabilità della dirigenza juventina questa non riguarda me ma la Commissione Antimafia e la procura. Una cosa è certa: i biglietti sono stati distribuiti anche a persone legate alla criminalità. Tra chi dominava nel bagarinaggio degli abbonamenti e dei biglietti, e si parla di una cifra alta, c’era anche Dominello. 

COLPE DI AGNELLII motivi del deferimento sono vari: l’articolo 12 del Codice di giustizia sportiva dice che non è possibile il bagarinaggio, è un articolo preciso. Della gestione dei biglietti era a conoscenza anche Agnelli. La responsabilità è in primo luogo del presidente della società che era consapevole o comunque non ha vigilato sulla gestione dei biglietti. C’è una responsabilità diretta e una indiretta per essere rappresentante legale della società. A noi interessa la condotta antisportiva e di slealtà, questo concetto è nel Codice sportivo: un dirigente non può avere un certo tipo di comportamento».







ALTRE NOTIZIE