Niente più concerti a San Siro? I cinesi vogliono solo il calcio

Articolo di
23 agosto 2016, 21:04
Stadio Giuseppe Meazza - San Siro Milano

Lo stadio di San Siro potrebbe subire una svolta in qualche modo epocale. Non tanto in relazione all’aspetto calcistico, che comunque ne risentirebbe anche, quanto più in quello musicale. Secondo “Il Giorno”, infatti, Inter e Milan stanno pensando di chiudere a tutte le attività extra-calcistiche. Ecco quanto si legge sulla versione online del quotidiano.

NOVITA’ ASSOLUTA«I concerti a San Siro del 2018? Congelati. Di più. A rischio. I promoter musicali, Live Nation in primis, hanno già iniziato a chiedere la disponibilità di alcune date del Meazza per l’estate 2018 ma la risposta di M-I Stadio, la società controllata da Milan e Inter che gestisce lo stadio di proprietà comunale, è stata netta: non è possibile fare nessuna prenotazione per l’estate 2018, perché non è detto che per quell’anno il Meazza continui ancora a ospitare eventi musicali. Una risposta che ha irritato, e non poco, i promoter: niente più concerti a San Siro, da sempre la Scala del calcio ma anche uno dei templi italiani del rock? Sarebbe la fine di un’epoca. Sì, perché il Meazza ha ospitato alcuni dei concerti più leggendari organizzati nel Belpaese negli ultimi trent’anni ed è una delle arene preferite da Bruce Springsteen e da Vasco Rossi.

VOLERE DEI CINESIMa perché la richiesta di prenotazioni per il 2018 è stata rispedita al mittente? In attesa di una risposta ufficiale, le indiscrezioni raccontano che i nuovi management di Milan e Inter, ormai entrambi a guida cinese, vogliano un Meazza utilizzato esclusivamente per il calcio. Un indizio che confermerebbe questa linea risale a fine luglio, quando la Federazione italiana rugby ha ricevuto un secco “no” da M-I Stadio per la partita tra l’Italia e gli All Blacks neozelandesi. Un “no” che ha lasciato perplesso anche il Comune, proprietario dello stadio, ma nonostante l’intervento dell’assessore allo Sport Roberta Guaineri il “no” di Milan e Inter è stato ribadito. Un caso simile adesso si ripropone per i concerti. Certo, mancano ancora due anni, i fan del rock sperano che nel frattempo le società rossonera e nerazzurra facciano marcia indietro e diano il loro via libera ai concerti al Meazza, ma per ora la risposta alle richieste dei promoter è stata “no”. Niente rock nel 2018».