Medel perde la testa, espulso nel recupero di Paraguay-Cile

Articolo di
2 settembre 2016, 04:22
Gary Medel Cile-Argentina

Si chiude malissimo la partita di Gary Medel da capitano del Cile: in Paraguay la Roja perde 2-1 e il giocatore dell’Inter si fa espellere nel recupero per insulti all’indirizzo dell’arbitro. Ritorno in Italia anticipato?

PAROLA DI TROPPO – Serata negativa per Gary Medel ad Asunción. Il Pitbull vede il suo Cile perdere 2-1 in casa del Paraguay (reti di Óscar Romero al 6′, Paulo da Silva al 9′ e Arturo Vidal per gli ospiti al 36′) e scivolare al settimo posto in classifica che significherebbe eliminazione dai Mondiali di Russia 2018, ma per l’ultimo interista impegnato questa notte è stato un epilogo negativo anche a livello personale. Nel terzo minuto di recupero, dopo un calcio di punizione assegnato all’Albirroja, Medel ha protestato in maniera eccessiva con l’arbitro Néstor Pitana, che gli ha sventolato in faccia il cartellino rosso diretto mandandolo anzitempo negli spogliatoi. Ora c’è il rischio di una lunga squalifica e di sicuro salterà la partita di martedì notte contro la Bolivia, non è da escludere un rientro già nel weekend agli ordini di Frank de Boer.