Lo Monaco: “Mou lascia macerie. Sacchi fuori luogo”

Articolo di
29 maggio 2015, 13:44
lo monaco

Nel Settembre 2009 la schermaglia tra Mourinho e l’allora dirigente del Catania Lo Monaco passò alla storia. Nessuno ha dimenticato la battuta del portoghese: “Conosco il Monaco del Tibet, il Principato di Monaco, il Bayern Monaco, il Gran Prix di Monaco. Se Lo Monaco vuole che parli di lui, deve pagarmi…”. Oggi Lo Monaco, in esclusiva per itasportpress.it, torna a parlare dello Speciale One.

SCARAMUCCE – “Il portoghese è un normalissimo allenatore se lo si valuta per la capacità di esprimere lavoro in campo. Quando abbandona il club, si lascia dietro una scia di macerie. Guardate cosa è successo all’Inter. A onor del vero però va detto che nessuno come lui riesce a motivare la squadra e in questo Mourinho è il numero uno al mondo. E’ un vincente ma in club dove c’è grande disponibilità economica. All’Inter ha fatto la storia perché un “triplete” non si vince facilmente anzi sono pochissime le società che hanno fatto lo stesso”.

TRIPLETE – “Trovo fuori luogo le affermazioni di qualche giorno fa di Arrigo Sacchi che ultimamente si sta calando nei panni del santone. Il calcio ormai è globalizzato e ogni società ha il dovere di monitorare il mercato internazionale e tesserare chi vuole. Gettare ombre su un momento storico dell’Inter è totalmente sbagliato”.