GdS: probabile esclusione della Sampdoria, colpa della FIGC?

Articolo di
12 giugno 2015, 07:49
sampdoria

Marco Iaria dalle colonne della “Gazzetta dello Sport” analizza la situazione del Torino e della Sampdoria in relazione alla partecipazione all’Europa League. Ci si chiede come mai i granata abbiano potuto partecipare alla competizione europea avendo avuto gli stessi problemi che oggi ha la Sampdoria. Pasticcio della FICG?

TORINOPerchè il Torino si e la Sampdoria forse no? La domanda sorge spontanea visto lo scossone che rischia di subire nelle prossime ore la lista delle italiane partecipanti alla prossima Europa League. Anche il Torino, infatti, nel 2012 patteggiò un punto di penalizzazione e 30mila euro di multa per la squalifica di Pellicori, condannato per illecito sportivo.

REGOLAMENTO UEFAL’articolo 2.07 del regolamento UEFA sull’Europa League dice che per partecipare alle coppe è necessario “non essere stati coinvolti, direttamente o indirettamente, dal 27 aprile 2007, in alcuna attività finalizzata a combinare o condizionare il risultato di un match nazionale o internazionale”. In caso contrario il diritto decade.

COLPA – Ora la Sampdoria trema mentre lo scorso anno il Torino disputò regolarmente l’Europa League. Di chi è la colpa? L’UEFA ha fatto sapere di non aver ricevuto, nel 2014, alcuna documentazione provante da parte della FIGC su quel precedente disciplinare dei granata. Quest’anno, al contrario, la federazione italiana si è attivata per notificare tutti i precedenti delle squadre che si sono qualificate sul campo alle coppe, Napoli e Lazio comprese. Sarebbe clamoroso, in caso di esclusione della Sampdoria, scoprire ex post che una squadra come il Torino non avrebbe avuto il diritto di disputare l’Europa League. Saremmo di fronte ad un autogoal sciagurato della FIGC.