Ferrero: “Thohir filippino? C’è stato un malinteso”

Articolo di
5 giugno 2015, 17:59
Ferrero

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, nel mese di dicembre è stato sanzionato dal tribunale federale nazionale per aver definito “un filippino” il presidente dell’Inter, Erick Thohir. Massimo Ferrero è tornato a parlare dell’accaduto ai microfoni di CalcioNapoli24.it.

PAROLE STRUMENTALIZZATE – Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, ha voluto chiarire ai microfoni di CalcioNapoli24.it l’increscioso episodio che lo vede personalmente coinvolto: Ferrero è stato accusato di aver offeso il presidente indonesiano, Erick Thohir, definendolo “un filippino” e sul presidente doriano sono volate accuse di ogni genere, anche di razzismo. Ecco come si difende Ferrero: «Quel giornalista lì è variabile… Io ho fatto la terza elementare, per me filippino o indonesiano non fa differenza! Sono andato davanti a dodici rincoglioniti, tutti quelli che hanno strumentalizzato queste frasi». Secondo le parole del presidente blucerchiato, si sarebbe trattato di un momento di un malinteso con il giornalista della Rai, Enrico Varriale. Massimo Ferrero fa molto simpatia anche per il suo modo di esser goliardico e in quell’occasione lo è stato fin troppo.