Bonazzoli: “Io come Mancini”

Articolo di
6 luglio 2015, 20:00
bonazzoli

Bonazzoli in ritiro con la Sampdoria sta lavorando duro per dare il suo contributo ai blucerchiati quando sarà il momento. Lui vuole seguire le orme di Mancini. E intanto prende lezioni da Zenga

MANCINI UN GRANDE – Ecco cosa dice, intervistato da “Brescia Oggi”, sulla sua nuova avventura: «Io sono pronto. È la prima stagione da professionista, mi sento a buon punto ma so che devo ancora migliorare. Sono qua per questo. Giorno dopo giorno cerco di mettere il massimo in allenamento. È un’avventura che inizia con la benedizione di Roberto Mancini? Lui è stato una bandiera della Samp, mi ha parlato di Genova e delle possibilità di crescita in quest’ambiente. Sono orgoglioso di poter ricalcare le sue orme. Anche lui si affermò molto giovane. Aveva qualità fuori dalla norma ed è stato un grande ovunque sia andato».

ALL’INTER TANTA PRESSIONE – «Io ho 18 anni, il mio obiettivo è giocare e segnare più possibile, anche se il tempo davanti a me è ancora tanto. Ecco perché la Samp: a Genova le è concesso sbagliare di più?All’Inter le partite pesavano di più, ogni sconfitta era una grande delusione. Qui la regola non cambia, ma forse è l’ambiente giusto per inserire un giovane come me. Un giovane predestinato, si dice. C’è il rischio di avvertire molta pressione. Non ci penso. Son contento quando la gente parla di me, fa molto piacere, significa che ho fatto bene in tutti questi anni. Ma in campo sono tranquillo. Tutto quel che mi sta attorno mi rende felice, non c’è pressione».

Facebooktwittergoogle_plusmail