Asse Candreva-Immobile: evitata la figuraccia in Macedonia

Articolo di
9 ottobre 2016, 22:38
Immobile Candreva

Si è appena conclusa Macedonia-Italia, sfida valida per la terza giornata di qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. Gli azzurri guidati da Giampiero Ventura soffrono, ma riescono a vincere 3 a 2 grazie alla doppietta di Ciro Immobile su doppio assist di Antonio Candreva

PRIMO TEMPO – Nel primo tempo, pur soffrendo e non convincendo, l’Italia di Giampiero Ventura ha chiuso il primo tempo in vantaggio grazie alla rete di Andrea Belotti al 24′. L’attaccante del Torino è bravo a inserirsi su un corner di Federico Bernardeschi e con una conclusione al volo sblocca il match. In precedenza annullata al 9′ una rete (giustamente) ad Antonio Candreva colto in fuorigioco.

RIPRESA – Nella ripresa gli azzurri continuano a sbandare e in tre minuti subito due reti. Prima Ilija Nestorovski e poi Ferhan Hasani ribaltano clamorosamente il match. L’Italia è in bambola e rischia di prendere il terzo gol, ma al 75′ Ciro Immobile servito dal nerazzurro Antonio Candreva realizza la rete del 2 a 2. All’82’ palla gol per lo stesso Candreva, ma è bravo il portiere macedone Martin Bogatinov a mettere in corner. Dopo pochi secondi spazio anche a Eder che sostituisce Belotti. L’Italia sembra rinata e ancora una volta sull’asse Candreva-Immobile al 92′ arriva il 3 a 2 dell’Italia siglato ancora una volta dall’attaccante della Lazio. Passano 3′ minuti e l’arbitro fischia la fine del match. Italia batte Macedonia 3 a 2.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Crescenzo Greco

Crescenzo Greco

Crescenzo Greco, nasce a Foggia il 20 aprile del 1995. Grazie a sua zia è interista fin da bambino. Josè Mourinho l’idolo incontrastato, Adriano quello d’infanzia. Dopo aver raggiunto la maturità scientifica si è trasferito a Milano per inseguire il sogno di diventare giornalista sportivo e studiare “Comunicazione e Società” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.