Ancelotti: “Italia al top quando Moratti investiva…”

Articolo di
9 settembre 2016, 19:04
Ancelotti

Il tecnico del Bayern Monaco ha ricordato i tempi in cui l’Italia era al vertice del calcio mondiale, una fase storica coincisa non a caso con quella dei maggiori investimenti dei club

Intervistato dal quotidiano sportivo spagnolo AS, l’allenatore del Bayern Monaco Carlo Ancelotti ha parlato anche del livello del calcio italiano e della crisi di investimenti che lo ha colpito rispetto ai tempi d’oro: «L’Italia ha avuto un grande livello quando i grandi presidenti, Berlusconi, Moratti, Agnelli, Cragnotti, avevano molti soldi e investivano. Adesso non si investe tanto, e il problema è che le società non hanno gli stadi di proprietà. Il fatturato è minore e non possono competere con i grandi club europei, questo è il problema. Guardiamo la Juventus, è l’unico club che ha lo stadio di proprietà e si mantiene al vertice, questa è la grande differenza».

Facebooktwittergoogle_plusmail