Inter-Genoa, da Genova: “Pellegri da valutare. Juric e Pandev…”

Articolo di
23 settembre 2017, 13:45
Pellegri

In vista di Inter-Genoa, partita in programma domani e valida per la 6a giornata del campionato, la Redazione di Inter-News.it ha avuto il piacere di confrontarsi con i colleghi di “BuonCalcioaTutti.it” – testata dedicata al Genoa e riferimento per i tifosi del Grifone – per approfondire le principali tematiche della partita tra nerazzurri e rossoblù. Ecco le risposte date dal collega Alessio Semino

Il Genoa viene da un inizio di stagione sottotono ed è ancora alla ricerca della prima vittoria: nonostante le difficoltà della trasferta milanese, c’è fiducia in una reazione in casa dell’Inter?

Fiducia deve esserci sempre, anche perché siamo comunque solamente alla sesta giornata di campionato. Vero però che non bisogna dormire sugli allori e, come abbiamo scritto in un recente editoriale, rendersi conto di quale posizione si ricopre nel campionato. In questo senso il Genoa ha già fatto capire che dovrà salvarsi e che facile non sarà: necessario dunque fare punti. Con una formazione ordinata che pizzichi l’Inter nelle sue debolezze, potrebbe essere una trasferta che permette di svoltare e ritrovare fiducia.

Per provare a cambiare l’inerzia della stagione, soprattutto a livello prestazionale, Juric sta preparando qualche modifica al suo assetto tattico?

Difficile dirlo vista la settimana intera a porte chiuse. Soffermandoci sulle sole partite giocate con Lazio e ChievoVerona, a ogni cambio di assetto tattico è corrisposto il ritorno in fretta al vecchio modulo: non c’è il due senza il tre, dice un proverbio. Più plausibile pensare al massimo a un cambio di interpreti nel solito ibrido 3-4-3.

L’Inter di Spalletti finora ha dimostrato di soffrire centravanti come Dzeko e talenti come Verdi: perso Simeone Jr e con Lapadula infortunato, quale potrà essere il giocatore del Genoa da tenere maggiormente sotto controllo? Tutto lascia credere che possa essere Pellegri…

Dipenderà tutto da che risposte fisiologiche e fisiche ha dato Pellegri da giovedì in poi, nel senso che per lui sarebbe la terza gara in una settimana e, proprio visto gli infortuni e la sfortuna che assilla il Genoa da settimane, rischiare oltre il dovuto con una delle punte titolari rimaste non sarebbe oculatissimo, se le risposte non fossero state di un giocatore al top della condizione. Tiene sempre banco quindi il ballottaggio con Galabinov, che in quanto a fisicità non ha nulla da invidiare ai due centrali nerazzurri. Credo che la scelta, o comunque l’orientamento, sarà più chiara dopo la conferenza stampa di Juric, che ha sempre l’ultima parola in questo ambito.

Tra i giocatori più esperti del Genoa c’è senza dubbio Pandev, che sette anni fa è riuscito con caparbietà a entrare da protagonista nella storia dell’Inter: quali sono le sue condizioni attuali e cosa può dare ancora?

Pandev è uno di quei giocatori che ti fa capire cosa significhi avere carisma ed essere professionista. Atteso per un anno e mezzo, ha dato un contributo importantissimo per salvare il Genoa nella passata stagione e già a inizio stagione aveva ripreso da dove aveva terminato. La pausa con la nazionale, di cui è titolare inamovibile, lo ha un po’ penalizzato dal punto di vista fisico. È dato in ripresa, ma anche lì più chiarezza sarà fatta domani in conferenza. Se starà bene, salirà nelle quotazioni l’ipotesi di un suo impiego dall’inizio

Si ringrazia Alessio Semino di “BuonCalcioaTutti.it” per la disponibilità mostrata nella collaborazione. La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte Inter-News.it.

Clicca QUI per leggere anche il punto di vista di Inter-News.it sulla partita.