Paolo e Giuseppe: Inter-Juventus vista da loro

Articolo di
17 maggio 2015, 09:01

Paolo e Giuseppe, due tifosi interisti appassionati, commentano la sfida di ieri sera a San Siro tra Inter e Juventus che ha visto gli uomini di Mancini rimediare l’ennesima sconfitta casalinga in questa stagione. Ecco il loro punto di vista:

PAOLO – Paolo è convinto che l’Inter potesse agevolmente avere la meglio su questa Juvenus se solo l’arbitro fosse stato all’altezza della sfida. Non è possibile annullare un goal regolare come quello di Brozovic e non è possibile che certi errori si ripetano sempre contro i soliti avversari. Sul ribaltamento di fronte nessun ripensamento a concedere il rigore alla Juventus. E’ sempre la solita storia da anni. Sul secondo tempo, poi, Paolo pensa che si potesse fare di più e che l’errore di Handanovic non sia così clamoroso come tutti i commentatori hanno voluto far credere. Insomma, ci può stare una sconfitta con la Juventus ma si dovrebbe rigiocarla senza errori arbitrali. Altrimenti tutto quello che si dice è falsato. Paolo la pensa così e non perde le speranze per la qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League!

GIUSEPPE – Come sempre l’opinione di Giuseppe è differente rispetto a quella del suo amico. Rammarico per il goal annullato dall’arbitro ma feroce critica per l’atteggiamento rinunciatario e svogliato dei giocatori nerazzurri in campo. L’Inter non può offrire prestazioni simili soprattutto in casa. In questa stagione Giuseppe, fedele abbonato, ha più volte seriamente pensato di non andare più allo stadio nonostante la tessera già pagata. Mancini dovrebbe fare di più e dovrebbe, se capace, infondere maggiore sicurezza alla squadra. La tanto ricercata cattiveria agonistica dovrebbe partire prima di tutti da lui anche se in passato ha già dimostrato di non possederne moltissima, forse. Per quanto riguarda la sconfitta contro la Juventus, Giuseppe l’aveva messa in preventivo e quindi non si è stupito più di tanto. Quello che non riesce più a sopportare sono le dichiarazioni post partita che vengono continuamente propinate e che sembrano, a lui, così distanti dalla realtà. Resta, ovviamente, l’amore per l’Inter!