Kondogbia, una questione di principio: Mancini batte Galliani?

Articolo di
20 giugno 2015, 11:33
mancini

Ieri la maggior parte dei media davano per fatto l’affare che avrebbe portato Kondogbia al Milan: l’ennesimo viaggio di lavoro dell’ad Galliani nel Principato sembrava potesse dare il colpo definitivo alla concorrenza, con un’accelerata decisiva. Invece no, una telefonata di Mancini avrebbe messo in crisi il Milan, Monaco e lo stesso giocatore: che ora, forse, è più nerazzurro di prima.

IL CURIOSO FASCINO DI ROBERTO MANCINI – Adriano Galliani ci è andato di persona, come spesso fa per gli affari più importanti: che sia ad un citofono o ad un hotel di lusso, lui è pronto a fare valigie e partire all’istante per portare a casa il bottino. Che, in questo caso, era rappresentato da Kondogbia, il tempo all’imperfetto non è casuale: il francese sembrava un nuovo giocatore del Milan, 30 milioni più bonus e 3,5 l’anno al centrocampista. L’inserimento di Tottenham e persino Juventus non fanno paura, ecco il secondo grande colpo dei rossoneri dopo Jackson Martinez (in realtà tutt’altro che chiuso). Poi una telefonata, in ciò che a Mancini riesce forse meglio, dopo anni di esperienza da manager in Inghilterra: convincere un giocatore a diventare il “suo” giocatore. Per Kondogbia pareva una mission impossible, in realtà l’Inter non aveva mai mollato la presa col club e tanto meno col ragazzo. Ad oggi la situazione sembra questa: il Monaco guarda con indifferenza, una o l’altra è uguale purché porti i 35 milioni richiesti, se non di più. Il giocatore ha apprezzato non poco la chiamata diretta di Mancini, rimanendo colpito dai toni e contenuti della chiacchierata, circa il futuro ruolo in squadra e le ambizioni del club. L’eventuale sorpasso dell’Inter via cellulare, con Galliani direttamente sul posto, avrebbe del clamoroso e sarebbe una bella rivalsa nei confronti dei tifosi già abbattuti a inizio giugno di fronte alle prime mosse-non-mosse di mercato: che, come vediamo, è solo all’alba di una lunga, lunghissima e calda estate.