Inter, struttura piramidale: Baccin “ultimo”, ma non l’ultimo

Articolo di
2 luglio 2017, 23:30
Baccin

Il calciomercato è appena iniziato, ma l’Inter – prima di regalarsi più di un fuoriclasse, si spera – è attivissima soprattutto sul mercato dei dirigenti: l’ultimo arrivato in casa nerazzurra è Baccin, che probabilmente non sarà né l’ultimo né il penultimo, visto che la rivoluzione estiva della proprietà Suning è in corso d’opera

BACCIN NUOVO DIRIGENTE INTER – L’arrivo ufficiale di Dario Baccin in qualità di Vice-Direttore Sportivo conferma la volontà della nuova Inter di creare una struttura dirigenziale forte, competente in ogni settore, a tratti estremamente specializzata. L’idea del Suning Group, evidentemente, ha avuto luogo dopo le mancanze – soprattutto dirigenziali (il famoso pugno duro…) -, dell’ultima stagione, si spiega così l’arrivo di Walter Sabatini come Coordinatore dell’Area Tecnica di Suning Sports. Come comprensibile, Sabatini è al vertice per quanto riguarda la proprietà Suning – che comprende per ora solo la squadra cinese del Jiangsu, in attesa di altri club da acquistare in giro per l’Europa (Spagna, Portogallo e Belgio in prima fila) -, mentre il vertice dell’Inter resta Piero Ausilio, appena nominato Chief Sport Officer. Nuovo nome, stesse mansioni, ormai all’ombra di Sabatini, quindi probabilmente qualche limitazione in più per la parte tecnica e un via libera maggiore per quella sportiva.

UNA FORTE STRUTTURA PIRAMIDALE – L’arrivo di Baccin come vice-DS non chiude le porte a nessuno, dato che Sabatini spinge per portare a Milano anche Frederic “Ricky” Massara, attuale spalla di Monchi alla Roma, ma uomo di fiducia proprio del principale dirigente di Suning: difficile interrompere il lavoro già iniziato con i giallorossi, ma il richiamo di Sabatini è importante. In casa Inter, salvo sorprese, dovrebbe aver salutato Giovanni Gardini, finora Chief Football Administrator, il che presuppone l’arrivo di un nuovo Direttore Generale. E non solo, dato che Jun Liu, nominato Amministratore Delegato ad interim, è in uscita per lasciare il proprio posto a un nuovo arrivo, così da potersi dedicare esclusivamente alle questioni di casa Suning a Nanchino. Infine, si attende l’annuncio del nuovo Responsabile degli Osservatori (vista l’uscita di Massimiliano Mirabelli, neo DS del Milan), che salvo sorprese sarà Corrado Verdelli. E probabilmente non finisce qui: Baccin a oggi è l’ultimo arrivato nella struttura piramidale dell’Inter e occupa il gradino più basso, ma a breve non sarà più l’ultimo.