Yaya Touré, storia chiusa: meglio così? Quali alternative

Articolo di
1 giugno 2015, 13:06
Touré Mancini

Sulle qualità di questo fantastico centrocampista nessuno potrà mai mettere parole o aggiungere virgole che inficino la forza e la completezza di Yaya Touré: anche in questa stagione, nonostante gli zero titoli col City, ha superato abbondantemente la doppia cifra. Ma i 32 anni ed un ingaggio monstre forse fanno pensare che sia meglio non arrivi…

MEGLIO UN KONDOGBIA DOMANI CHE UNO YAYA OGGI – Per quanto si sarebbe potuto tagliare l’ingaggio, oltre 1/3 rispetto a quanto percepisce oggi, per quanto si possano ignorare i 32 anni (alla stessa età Pirlo arrivava alla Juve), sembra che il mancato arrivo all’Inter dell’ivoriano, per quanto molti ci avessero ormai fatto la bocca, non abbia gettato nella disperazione i tifosi. Ecco perchè ad oggi sembra entusiasmare di più il nome, ad esempio, di Kondogbia: da anni ennesima promessa del calcio francese, esploso al Siviglia e confermatosi al Monaco, protagonista del Principato del terzo posto nella Ligue 1 e dei quarti di finale di Champions League contro la Juventus. Giovanissimo, classe ’93, ma già con buona esperienza ed una qualità che sembra quella tipica di un futuro fuoriclasse. In vari aspetti accostato a Pogba, ma sono profondamente diversi: meno appariscente il monegasco, tanta quantità oltre alla qualità di base comunque ottima, meno propensione offensiva e tiro dalla distanza ma una presenza che in mezzo al campo si fa sentire eccome. La valutazione è alta, fra i 20 ed i 25 milioni di euro: ecco perchè, ad oggi, Ausilio dalla Francia porterebbe più volentieri Thiago Motta, che però non trova l’entusiasmo dei tifosi. Josè Mauri ed Allan sono i nomi più concreti ma dalla foltissima concorrenza soprattutto in Italia. Di sicuro c’è che Yaya Tourè non arriva: e vissero tutti (o quasi) felici e (s)contenti..