Weekend caldo, la priorità: Cuadrado, Benatia o Nainggolan?

Articolo di
6 giugno 2015, 11:54
Nainggolan

Comincia il weekend con il botto e l’inserimento improvviso dell’Inter per Radja Nainggolan nel difficile caso di mercato fra Cagliari e Roma: le due società non trovano l’accordo, alla finestra ci sono Juventus e Liverpool: ma occhio anche alle piste Cuadrado e Benatia, anche la seconda nonostante le parole dell’agente non è tramontata.

INTER, PENSARCI PRIMA PER RADJA, NO? – Era l’acquisto ideale, dove lo trovi un altro indonesiano che sappia giocare a pallone? Da Inter? Il cartellino, all’epoca 15 milioni di euro, non doveva essere un problema visto che ne furono spesi anche di più per Hernanes, anche più vecchio. Inoltre, era esattamente quello che ci voleva in quel centrocampo e che oggi cerca maledettamente sul mercato il ds Ausilio con l’aiuto di Mancini. Oggi la trattativa è immensamente più complicata, c’è una disputa aperta fra Cagliari e Roma proprietarie del cartellino e vi sono Juve e Liveprool pronte ad inserirsi. Inutile dire quanto sarebbe straordinario inserire un tassello come il belga nella povera mediana nerazzurra. Su Benatia sembrava essere giunta la parola fine con le dichiarazioni dell’agente, ma Mancini non molla ed insiste: ha individuato nel marocchino il rinforzo ideale per la retroguardia, bisognosa come il pane di vero ed abile leader. Fra le tre piste è senza dubbio la più ardua, anche per il costo dell’operazione. Cuadrado, ad oggi, sembra paradossalmente l’affare più concreto nonostante sia al Chelsea da soli 5 mesi: non ha però convinto Mourinho, ha giocato poco e segnato zero. In Italia però è uno che fa la differenza, l’Inter ne sa qualcosa: si punta al prestito con diritto di riscatto a 25 milioni nel 2016. Tre grandi giocatori per tre reparti: chi servirebbe di più a questa Inter da rifondare? Noi votiamo Nainggolan.