Vargiu: “Touré possibile, ma Icardi e Kovacic potrebbero partire”

Articolo di
7 maggio 2015, 15:59
Icardi

La redazione de “IlSussidiario.net” ha intervistato in esclusiva l’agente Luca Vargiu per chiedergli la sua opinione per quanto riguarda il prossimo mercato dell’Inter che continua a sognare Yaya Touré ma potrebbe dire addio a uno o addirittura due tra Mateo Kovacic, Samir Handanovic e Mauro Icardi per finanziare la campagna acquisti del club nerazzurro.

KOVACIC AL LIVERPOOL – Vargiu è convinto che l’Inter dovrebbe cedere l’attuale numero dieci ai Reds nel caso in cui fosse confermata la voce secondo la quale Rodgers sarebbe disposto ad offrire in cambio i cartellini di Lucas Leiva, Martin Skrtel, oltre ad un conguaglio: “Ho qualche dubbio su questo affare sopratutto dopo una stagione così deludente da parte del giocatore nerazzurro. Se però venisse confermata questa trattativa l’Inter dovrebbe assolutamente cedere il giovane croato, perché sarebbe una grande proposta”.

HANDANOVIC ALL’ARSENAL – Il portiere potrebbe lasciare i nerazzurri per firmare con i Gunners di Arsene Wenger, ma su l’ex Udinese ci sarebbero anche la Roma e il già citato Liverpool: “Può darsi che Wenger ci pensi, non credo che lo sloveno andrà al Liverpool visto che non giocherà in Champions League. Ma attenzione però alla pista italiana, ovvero la Roma”.

YAYA TOURE’ – L’arrivo del campione ivoriano ad Appiano Gentile non sembra più essere così improbabile, anche se legato al progetto che hanno in mente il presidente Thohir e Roberto Mancini: “Anche in Inghilterra si muove qualcosa da questo punto di vista, certo bisognerà capire il progetto dell’Inter in tal senso”.

ICARDI – Maurito potrebbe invece lasciare secondo l’agente considerando le sue dichiarazioni ambigue nelle quali l’argentino non avrebbe mai garantito di restare sicuramente: “Dopo le dichiarazioni rilasciate allo Zanetti day non sarei così fiducioso fossi un tifoso dell’Inter. Non ha mai dichiarato di voler restare al 100% all’Inter e queste dichiarazioni non fanno bene quando si parla di rinnovo”.

Facebooktwittergoogle_plusmail