Udinese-Inter, ben più di 3 punti: Allan ma non solo sul taccuino

Articolo di
28 aprile 2015, 12:59
Allan e Widmer

L’Inter vive la trasferta in Friuli come una finale, a giusta ragione. Mancano sei partite, 18 punti e 5 da riprendere alla Fiorentina e Sampdoria: ma la partita con gli uomini di Stramaccioni va ben oltre il risultato in quanto sono ben 3 i giocatori sul taccuino del ds Ausilio e che piacciono a Roberto Mancini: scopriamo chi sono.

INTER, RICOMINCIO DA TRE – Il primo, non è un mistero, è Allan: straordinario centrocampista tuttofare, capace di unire qualità e quantità, si è consacrato quest’anno ai massimi livelli ed è l’ennesima scoperta dei friulano. Preso a pochi spiccioli, non partirà per meno di 15 milioni di euro. Aggiungerebbe qualità a quello che oggi Medel è per l’Inter, un mediano davanti alla difesa ma con piedi nettamente migliori nell’impostazione del primo possesso palla in uscita dalla difesa. A proposito di reparto arretrato, in agenda un incontro anche per Heurtaux: per lui stagione difficile a causa di vari infortuni che gli impediranno di scendere in campo anche questa sera. Lo scorso anno, oltre ad un’ottima media voto, ben 5 gol: la quotazione è inevitabilmente scesa, è ancora piuttosto giovane e può muoversi con circa 6-8 milioni di euro. Il terzo nome piace tantissimo a Mancini ed è l’ala svizzera Widmer: da capire il suo adattamento come terzino a 4, visto che finora ha quasi sempre ricoperto il ruolo di quinto nel centrocampo friulano. Valutazione non inferiore ai 10 milioni e come per Allan la concorrenza è forte, vista anche la giovane età: stasera una cena con i Pozzo dovrebbe gettare solide fondamenta per una trattativa che possa lanciare l’Inter in una corsia preferenziale per uno di questo talenti bianconeri.