Thohir accontenta Mancini, spunta Mirante per la porta

Articolo di
18 maggio 2015, 08:08
Mirante

Dopo l’incontro tra il tecnico Roberto Mancini e la società, capitanata dal Presidente Erick Thohir, la situazione in casa Inter sembra più delineata: tanti i nomi che potrebbero fare al caso del tecnico jesino. Intanto, secondo “Repubblica”, c’è un favorito per il post-Handanovic

THOHIR DA’ L’OK PER TOURE’ – L’Inter mostra alcune debolezze, ma Roberto Mancini non ha dubbi: «Servono giocatori con tecnica ed esperienza, che oltre ad alzare il tasso tecnico della squadra aiuterebbero anche a crescere. Quando un ragazzo gioca con un grande campione deve fare qualcosa di più». Un concetto che il tecnico ha ribadito al Presidente Erick Thohir durante il vertice di ieri pomeriggio a cui hanno partecipato anche il DG Marco Fassone e il CEO Michael Bolingbroke. A quanto pare il Tycoon indonesiano avrebbe dato all’allenatore le garanzie richieste: in cima alla lista resta il nome di Yaya Touré, che in queste ore sembra più vicino grazie ai passi avanti fatti con il Manchester City. La prossima settimana sono attesi ulteriori contatti tra i due club.

PORTIERE LOW COST – Per sostituire il quasi certo partente Samir Handanovic, ci sarebbe come primo obiettivo Antonio Mirante del Parma. Il classe ’83 scuola Juventus a fine stagione si libererà a parametro zero, dunque sarebbe un’interessante acquisto a titolo gratuito, perfetto in ottica bilancio.

GIOVANI MONITORATI – Altri obiettivi interisti sono Sergi Darder, centrocampista classe ’93 del Malaga, a cui è stata presentata un’offerta di circa 10 milioni, e tre giovani talenti del River Plate: Emanuel Mammana, difensore classe ’96; Matias Kranevitter, centrocampista classe ’93; Sebastian Driussi, attaccante classe ’96.