Il talento croato Llanos: “L’Inter è nel mio cuore”

Articolo di
2 gennaio 2015, 13:34
Llanos

Tino-Sven Susic non sembra essere l’unico giocatore dell’Hajduk Spalato ad aver attirato le attenzioni dell’Inter; infatti, pare che il club nerazzurro sia molto interessato anche al talento classe ’96 Nicholas Llanos, centrocampista offensivo croato ma di origini sudamericane (il padre è colombiano, paese nel quale il ragazzo ha vissuto per quattro anni durante la sua infanzia). A confermarlo è il calciatore stesso in un’intervista esclusiva rilasciata a calciomercato.com: “Ho avuto un contatto anche con l’Inter quando hanno preso il mio compagno Rapaic, mi hanno detto di continuare a lavorare. L’interesse della Sampdoria e dell’Inter è una cosa buona, fantastica, anche se devo continuare a lavorare duramente”.

IL SUO RAPPORTO CON L’INTER – Llanos ha ammesso di avere una simpatia particolare nei confronti del club nerazzurro grazie al padre, grande tifoso del suo connazionale Ivan Cordoba, rivelando di aver assistito a diversi derby e di essersi innamorato dell’Inter, sopratutto durante l’anno del Triplete: “L’Inter ha un posto speciale nel mio cuore per via di mio padre, un grande tifoso per la sua simpatia per il suo connazionale Cordoba. Mi ha portato molte volte a vedere il derby. Amavo vedere l’Inter soprattutto nel 2009/2010, con giocatori come Sneijder e Milito, con un allenatore incredibile come Mourinho. Dalla miglior squadra del mondo nel giro di qualche anno è diventata una squadra nuova, con un nuovo allenatore, una nuova società e buoni giocatori”.

KOVACIC – Qualche parola anche sul suo connazionale Mateo Kovacic, definito da lui come un talento in grado di fare la differenza e al quale Mancini dovrebbe dare ancora più fiducia: “Kovacic mi piace molto, è uno dei giocatori croati con più talento e ora giocando nella sua posizione può mostrare il suo potenziale. Mancini dovrebbe dargli ancor più fiducia e fargli giocare il suo gioco, perché è un giocatore che può fare la differenza e l’Inter ne beneficerebbe”.

SUSIC – Ovviamente non poteva mancare una domanda per quanto riguarda Susic, considerato da molti come molto vicino all’Inter: “E’ il miglior giocatore dell’Hajduk nell’ultimo periodo. Come Zidane? Lui è unico, ma Susic ha soli 22 anni e per il campionato croato può essere paragonato a Zidane. Ha segnato 7 gol, la maggior parte da fuori area. Nell’Hajduk gioca in una posizione abbastanza arretrata a centrocampo, perché è aggressivo e corre molto. Ma quando sale usa il suo sinistro, ha un buon tiro”.

LE SUE CARATTERISTICHE – Il giocatore ha poi parlato di quelle che sono le sue caratteristiche, rivelando che in patria viene paragonato addirittura a Luka Modric ai tempi in cui il campione del Real Madrid e della nazionale croata giocava nel Tottenham: “Sono un centrocampista offensivo, il tipo di giocatore che prende palla a metà campo, si gira e ha tutto il gioco davanti. Le mie qualità sono il tiro dalla distanza, i lanci lunghi e la capacità di trovare gli assist negli spazi stretti. Mi paragonano a Luka Modric, per come giocava ai tempi del Tottenham: mi piace molto il suo gioco”.

Facebooktwittergoogle_plusmail