Suning dura sulle cessioni, messaggio di forza – TS

Articolo di
4 agosto 2017, 12:33
Zhang Suning Inter

“Tuttosport” scrive che Suning ha varato la linea dura sul mercato in uscita: l’Inter vuole dimostrare forza anche non svendendo i suoi giocatori, a costo di tenerli per la panchina.

ESEMPIO PERISIC – In altri tempi, Ivan Perisic sarebbe già da un po’ al Manchester United. Invece continua ad allenarsi ad Appiano. Questo nonostante gli accordi presi a suo tempo con gli inglesi e il pressing incessante di José Mourinho.

LINEA DURA – L’Inter non mollerà l’osso a meno che il Manchester non arrivi ai 55 milioni chiesti per il cartellino del croato. Il discorso vale pure per Jeison Murillo che ha già chiesto la cessione: finché il Valencia non arriverà a un’offerta complessiva da 15 milioni (magari con l’aiuto dei bonus), il colombiano resterà a sgambettare ad Appiano. Più lontane le cessioni di Kondogbia (valutato 30 milioni, il Valencia lo voleva addirittura in prestito…), Brozovic (valutato pure lui 30 anche in presenza di una clausola per l’estero da 50 milioni) e Jovetic per cui l’Inter non scende da quota 13 milioni e mezzo, cifra che permetterebbe al club di non fare minusvalenza.

MESSAGGIO SUNING – L’intransigenza nerazzurra è un preciso segnale che Suning vuole dare alla concorrenza: la forza di un club si parametra anche dalla capacità di trattenere i giocatori (anche al costo di confinarli in panchina) se non arrivano offerte congrue.