Süle snobba l’Inter: “La Serie A sarebbe un passo indietro”

Articolo di
13 dicembre 2016, 12:51
Niklas Süle

Süle, 21 anni, è il perno della difesa dell’Hoffenheim, solo club imbattuto in Bundesliga e 4°. Ha debuttato ad agosto con la nazionale e ha vinto l’argento all’Olimpiade. L’Inter lo ha messo nel mirino ma sentite le sue parole all’inserto “Extra Time” della “Gazzetta dello Sport. 

SERIE A SNOBBATA – «Dobbiamo continuare così: di questo passo possiamo arrivare in Europa, forse in Champions. Io, benché giovane, mi sento esperto. Credo che riuscirei a impormi pure a livelli più alti. Inter e Milan interessate? So che il mio agente è stato contattato. Per me però un trasferimento in Italia non avrebbe senso. Milan e Inter hanno perso quella magia che li contraddistingueva. In passato hanno avuto grandi giocatori, il nome dei club ha un peso, la città è bella, i tifosi calorosi… Però i club sono in calo. Per uno della Bundesliga è un passo indietro, anche perché da anni faticano a qualificarsi per l’Europa. Preferirei la Premier. I migliori difensori italiani? Cannavaro nel Mondiale 2006 fu fondamentale e mi entusiasmava Nesta. Ora non sono più i migliori. Bonucci e Chiellini sono bravi, ma Ramos o Boateng sono di un altro livello. La A è solo il 4° torneo in Europa».