SM: “La sanzione non cambia i piani, dentro Touré e fuori…”

Articolo di
9 maggio 2015, 13:35
Yaya Touré

Secondo quanto riporta il giornalista di “SportMediaset” Niccolò Ceccarini la sanzione inflitta all’Inter da parte della UEFA a causa delle violazioni del Fair Play Finanziario non cambierà assolutamente i piani dei nerazzurri per quanto riguarda il mercato, con Yaya Touré che rimane quindi il sogno di Roberto Mancini; anche se per arrivare a lui il club potrebbe essere costretto a cedere almeno uno tra Mateo Kovacic e Mauro Icardi.

DENTRO YAYA E FUORI KOVACIC? – L’idea del presidente Thohir sarebbero quelli di provare a convincere il Manchester City a lasciar partire il giocatore, che mercoledì compirà trentadue anni, per circa 8/10 milioni di euro mentre all’entourage del campione ivoriano sarebbe invece stato proposto un contratto quadriennale da 5 milioni netti a stagione. Rimane comunque possibile che l’Inter alla fine sia costretta a dover sacrificare qualcuno per finanziare l’acquisto del classe ’83, con Maurito e Kovacic come maggiori candidati: per l’argentino, sul quale però Mancini avrebbe posto il suo veto, non si accetteranno meno di 30 milioni mentre l’attuale numero dieci viene valutato esattamente la metà. Tuttavia rimane terribilmente difficile (per non dire impossibile) che i nerazzurri possano decidere di privarsi di uno dei giocatori più promettenti della propria rosa per soli 15 milioni di euro.

Facebooktwittergoogle_plusmail