Romano: “Inter, no di Suning a Jovetic-Milan! Ecco 3 opzioni”

Articolo di
8 dicembre 2016, 00:18
Jovetic

Fabrizio Romano – giornalista di “Sky Sport” -, con un articolo sul portale “CalcioMercato.com”, approfondisce la situazione creatasi intorno a Jovetic, che a gennaio potrebbe lasciare l’Inter per trovare maggiore minutaggio altrove: dopo il no di Suning al Milan, restano vive tre piste

INTER, JOVETIC DA PIAZZARE – “Cercato, inseguito, voluto, preso… e adesso, Stevan Jovetic è un problema da risolvere per l’Inter. A quasi un anno e mezzo dal suo arrivo, di ritorno in Italia dal Manchester City, il montenegrino nonostante la fiducia di Stefano Pioli nel valutarlo da quando si è seduto sulla panchina nerazzurra anche questa volta sembra essere tutt’altro che un titolare. Ecco perché il mercato attorno a lui si muove continuamente, tra sondaggi, tentativi. E pensieri, come quello della Sampdoria che lo gradirebbe se andasse via Luis Muriel, ma economicamente è un’operazione difficilissima da sostenere, visto l’ingaggio di Jovetic da 3 milioni di euro a stagione circa”.

SUNING, NO AL MILAN – “In più, c’è da considerare il fattore concorrenza. La proprietà nerazzurra del gruppo Suning infatti non ha la minima voglia di cedere i propri giocatori a squadre rivali in classifica o storiche, a meno che la proposta non sia nettamente vantaggiosa per calciatori fuori dai programmi (e ormai Jovetic risponde a questo secondo requisito): questo aveva bloccato l’offerta di prestito secco del Milan nella scorsa estate, questo bloccherà ogni discorso con i rossoneri a gennaio a meno che non vogliano investire su cartellino e ingaggio. Ma l’Inter non farà sconti o regali, per questo l’ipotesi al momento è decisamente congelata e complessa nonostante una cena in amicizia tra Jovetic e Vincenzo Montella nelle scorse settimane”.

TRE OPZIONI A GENNAIO – “Lo stesso avviso è arrivato alla Fiorentina che ha avuto un contatto diretto con l’entourage di Jovetic per sondare un nuovo assalto. Non ancora con l’Inter, anche perché Suning andrebbe a ribadire le condizioni note. O si paga tutto l’ingaggio più una promessa di riscatto del cartellino, oppure Jovetic in sconto non si muove. Esiste la scorciatoia Cina, girarlo allo Jiangsu Suning per una valutazione congrua, sempre che il giocatore accetti. Altrimenti, regalarlo alla concorrenza non sarà una scelta in linea con i progetti di Suning. Così il futuro di Jovetic diventa a tre strade: qualcuno che creda in lui e faccia uno sforzo, l’opzione cinese con contratto importantissimo oppure ancora sei mesi abbondanti all’Inter. Dove gioca sempre meno”.