Ramires bloccato dalle aste selvagge in Cina- GdS

Articolo di
16 gennaio 2018, 11:41

Lo stop improvviso dato ieri da Suning alla trattativa per Ramires sarebbe dovuto all’intervento del governo cinese per bloccare le aste selvagge nel mercato cinese

Ieri dalla Cina è arrivato un brusco stop al trasferimento di Ramires dallo Jiangsu Suning, stop annunciato dalla tv di proprietà dello stesso gruppo Suning. Secondo la Gazzetta dello Sport i vertici del colosso cinese avrebbero deciso lo stop per cautelarsi dalle ultime mosse del governo cinese che ha deciso di imporre uno stop alle trattative a causa dell’asta selvaggia che si era sviluppata intorno ad Aubameyang tra lo Guangzhou allenato da Fabio Cannavaro e lo Shanghai Sipg: il Guangzhou aveva messo le mani sull’attaccante franco gabonese per 72 milioni di euro con un ingaggio da 18 milioni a stagione, l’agente dell’ex milanista aveva contattato però anche lo Shanghai che era disposto a concedere un surplus di 12 milioni agli intermediari, un’asta selvaggia a colpi di milioni che ha indotto il governo cinese a porre il veto su tutto con la conseguenza indiretta di indurre cautela ai vertici di Suning.









Web Hosting