Raimondi: “Inter-Vecino perché Kondogbia-Valencia. Perišić…”

Articolo di
18 luglio 2017, 23:43
Claudio Raimondi

Claudio Raimondi, esperto di mercato per Premium Sport, ha riportato diverse notizie sull’Inter stasera. Dopo Stevan Jovetić si è espresso in maniera più approfondita nel corso di “YouPremium Mercato”, da Matías Vecino a Baldé Diao Keita passando per Ivan Perišić e Geoffrey Kondogbia.

EFFETTO DOMINO«Il fatto che si stia accelerando su Matías Vecino è perché arrivano segnali che sta andando bene la trattativa per Geoffrey Kondogbia al Valencia, nel senso che non è immediato ma potrebbe lasciare la Cina anche il francese, sembra pronto un prestito con obbligo condizionato di riscatto. Potrebbe fare cassa l’Inter su questo giocatore, quindi comunque qualcosa in uscita nell’Inter si sta muovendo. Il perché di Kondogbia al Valencia? Perché è l’anno dei Mondiali, lui vuole andare in Russia e con tutti questi innesti all’Inter non troverebbe spazio, ha capito che su di lui il Valencia farebbe un investimento importante. Ivan Perišić? Aggiornamenti non ce ne sono, se non che ci risulta che il Manchester United sia arrivato al massimo cioè cinquantadue milioni, non è il prezzo giusto per l’Inter. Su Anthony Martial, che sembrava inizialmente esserci un’apertura per il prestito, José Mourinho aspetta un attimo. Questo è un giocatore su cui ha investito moltissimo, strabilia Walter Sabatini per lui ma Mourinho vorrebbe tenerlo. È vero che se arriva Perišić non avrebbe spazio ma in questo momento Mourinho vorrebbe Perišić e usare Martial non solo esterno ma centrale, quindi una risorsa perché è chiaro che l’obiettivo dello United è puntare alla Champions League. L’offerta ci sarebbe anche ma l’Inter vorrebbe assicurarsi questo giocatore in prestito con diritto oppure obbligo, sarebbe già importante perché avrebbe la titolarità, da quando ha lasciato il Monaco ha avuto tantissimo spazio. Baldé Diao Keita una volta che Perišić è ceduto è praticamente già tutto chiuso sulla base di venti-venticinque milioni con i bonus, c’è l’accordo di massima con Claudio Lotito e col suo agente. West Ham? La volontà del giocatore è aver capito che la Juventus non fa affari con Lotito di questi tempi e non se ne faranno mai, quindi è entrato nella mentalità di accettere l’offerta dell’Inter. Patrik Schick? Inter su tutte e Roma che lo voleva fortemente prima della Sampdoria, ma soprattutto l’Inter che è alla ricerca di un profilo da affiancare a Mauro Icardi».