RAI: l’Inter segue Eder della Sampdoria

Articolo di
8 giugno 2015, 14:50
Eder

Negli ultimi giorni le attenzioni dell’Inter sembrano essersi riversate principalmente sul rinnovo di Samir Handanovic e sui reparti di difesa e centrocampo, ma il direttore sportivo Piero Ausilio continua a lavorare per mettere a disposizione del tecnico Roberto Mancini un attaccante che possa affiancare Mauro Icardi (dando il cambio al trentatrenne Rodrigo Palacio) e adattarsi a giocare largo a sinistra in un 4-2-3-1 o in un 4-3-3. Secondo quanto riporta la “RAI” tra i vari nomi seguiti ci sarebbe anche l’italo-brasiliano della Sampdoria Eder.

ALTERNATIVA LOW-COST – Il finale in crescendo di Rodrigo Palacio e il fatto che l’argentino dovrebbe operarsi alla caviglia e risolvere così definitivamente i problemi fisici che lo hanno tormentato nell’ultimo anno potrebbero portare l’Inter ad affidarsi ancora a lui (considerando anche e sopratutto che nella prossima stagione la squadra giocherà solamente in campionato e Coppa Italia) se non come titolare fisso almeno come prima alternativa per l’attacco. Motivo per il quale la dirigenza potrebbe alla fine decidere di investire su un esterno puro (come ad esempio Diego Perotti) e limitarsi ad acquistare una seconda punta di riserva abituata a giocare nel campionato italiano. Profilo che risponde perfettamente alle caratteristiche di Eder che in questa annata ha realizzato 12 reti in 31 presenze venendo impiegato dal tecnico Sinisa Mihajlovic sia come seconda punta in un 4-3-1-2 che come esterno offensivo sinistro in un 4-3-3 o in un 4-2-3-1. Il fatto stesso che la Sampdoria abbia a propria disposizione Samuel Eto’o e Luis Muriel e voglia provare ad portare a Genova almeno uno tra Antonio Cassano o Mario Balotelli potrebbe spingere il presidente Ferrero a lasciar partire il giocatore ad una cifra non particolarmente elevata. Nel mentre la società continua comunque a lavorare ad obiettivi di livello decisamente superiore come Juan Cuadrado e Mohamed Salah.