Pranzo Fassone-Blanc: menù a base di…Lavezzi?

Articolo di
30 dicembre 2014, 09:02
Ezequiel Lavezzi

Oggi è in programma un pranzo di lavoro tra Fassone e Jean Claude Blanc con menù fisso: Ezequiel Lavezzi. Il fuoriclasse argentino è ormai ai ferri corti con la dirigenza parigina e non è stato nemmeno aggregato alla trasferta in Marocco. I rumors si moltiplicano incontrollati e Fassone cercherà di fare il punto della situazione per capire gli eventuali margini di manovra possibili.

PRESTITO – Innanzitutto sarà interessante verificare un eventuale interesse da parte del PSG a qualche giocatore nerazzurro come contropartita all’argentino. Ipotesi che sembra poco credibile allo stato attuale a meno di non inserire qualche giovane del vivaio nerazzurro. Ma è bene concentrarsi su altre strade al momento. La base di trattativa resta sempre il prestito con diritto di riscatto perchè se i francesi volessero cedere Lavezzi a titolo definitivo l’Inter si chiamerebbe immediatamente fuori dall’affare. I rapporti tra il giocatore e la dirigenza parigina sono davvero ai minimi termini, si è ormai ad un muro contro muro. Ogni tentativo di rinnovo contrattuale è andato storto proprio perchè il “Pocho” non si è mai sentito davvero gratificato e stimato. Da qui la decisione, insieme al suo entourage, di scegliere una destinazione in cui ci sia apprezzamento convinto per il suo talento. La scelta, secondo la Gazzetta dello Sport, sarebbe caduta su Milano e l’Inter al punto che Lavezzi avrebbe deciso di ridursi il suo sostanzioso emolumento pur di accasarsi sotto la Madonnina.

GENNAIO O ESTATE? – Fassone dovrà capire oggi se l’operazione sia fattibile a gennaio o in estate. Paradossalmente sarebbe meglio per l’Inter riuscire a concludere prima delle probabili sanzioni UEFA e le conseguenti restrizioni sul mercato. Quindi la società interista tenterà il tutto per tutto per avere il forte giocatore argentino già dalla sessione invernale.

Nei prossimi giorni vedremo come si svilupperà la trattativa.