Per l’attacco torna di moda il nome di Markovic

Articolo di
28 maggio 2015, 14:48
Markovic

L’Inter di Roberto Mancini continua a monitorare il mercato alla ricerca di un nuovo attaccante per rinforzare un reparto che l’anno prossimo dovrà fare i conti con l’età avanzata di Rodrigo Palacio e gli addii di Lukas Podolski e Federico Bonazzoli. Sfumato Dybala i nomi che vanno attualmente per la maggiore sono quelli di Stevan Jovetic, Pedro, Nabil Fekir, Aubameyang e Roberto Firmino ma, per una ragione o per l’altra, non sarà facile arrivare a nessuno di loro. Proprio per questa ragione nelle ultime ore sarebbe nata una nuova idea, ovvero quella di provare a portare ad Appiano Gentile un vecchio obiettivo, ovvero Lazar Markovic (a riportare quest’indiscrezione in esclusiva è la redazione de “IlSussidiario.net”).

VECCHIO OBIETTIVO – Il giovane talento serbo impressionò particolarmente Piero Ausilio e Andrea Stramaccioni durante i due incontri giocati dai nerazzurri contro il Partizan Belgrado durante la fase a gironi dell’edizione 2012/13 dell’Europa League al punto da iniziare immediatamente una trattativa per acquistarlo, un affare che però non fu portato a termine dopo la decisione di affidare la panchina a Walter Mazzarri con il calciatore che alla fine decise di firmare con il Benfica. L’ottima stagione in Portogallo permise poi al classe ’94 di guadagnarsi la chiamata da parte del Liverpool che la scorsa estate investì circa 25 milioni di euro per portarlo ad Anfield. Markovic ha però fatto tantissima fatica ad ambientarsi realizzando solamente 3 gol e un assist nelle sue 34 (di cui 23 da titolare) presenze con la maglia dei Reds al punto da portare il tecnico Brendan Rodgers a considerare seriamente l’ipotesi di lasciarlo partire per fare cassa. L’idea dell’Inter sarebbe ovviamente quella di provare ad acquistarlo con la solita formula del prestito oneroso con diritto di riscatto mentre la società inglese avrebbe risposto chiedendo un obbligo.