Pastore apre all’Inter: “Italia, vorrei tornare. Parlo con Sabatini”

Articolo di
18 novembre 2017, 23:13
Javier Pastore PSG-Nantes

Javier Pastore non esclude un suo trasferimento a gennaio e in particolare all’Inter. Il trequartista del PSG, intervistato dal quotidiano “La Gazzetta dello Sport” dopo la partita vinta 4-1 contro il Nantes in cui ha segnato, si è espresso sul suo utilizzo a Parigi e sul rapporto con Walter Sabatini, colui che l’ha portato a Palermo nel 2009.

UN MESE E POI SI VEDRÀ«Per fortuna ho giocato le ultime due partite da titolare, che mi mancava da tanto tempo. Ho avuto la fortuna oggi di fare gol, stare bene e giocare bene. È normale che uno vuole giocare sempre, in quest’anno ho avuto poco tempo di gioco, adesso devo pensare bene al futuro perché c’è il Mondiale troppo vicino e sinceramente il CT della Nazionale ha bisogno che i giocatori giochino tutto il tempo per farsi vedere. Quello che succede qua fino a dicembre, dopo ci penserò. L’Italia? A me piace tantissimo, mia moglie è italiana, è come la mia seconda casa. Dopo si devono mettere tante cose sulla tavola per prendere la decisione giusta. Il campionato italiano mi piace un sacco, ho sempre detto di voler tornare un giorno, non lo so quando. Walter Sabatini? Parlo sempre con lui, è un grande amico e uno che mi ha aiutato tanto da quando sono arrivato qua in Europa, una grande persona. Mi chiede perché non gioco e tante cose».