Mourinho stoppa l’Inter: “Rooney non si muove! Per ora…”

Articolo di
29 ottobre 2016, 16:16
Rooney Mourinho

José Mourinho – ex tecnico dell’Inter, oggi alla guida del Manchester United – durante la conferenza stampa alla viglia della partita contro il Burnley – come riportato dal sito “Fox Sports” -, smentisce qualsiasi voce sulla partenza di Rooney, accostato anche all’Inter nelle ultime ore

MOURINHO BLOCCA ROONEY – Troppe chiacchiere sul suo conto, José Mourinho sa che urge il suo intervento a gamba tesa: «Wayne Rooney non va da nessuna parte, io ho bisogno di lui. Adesso Rooney ha 31 anni: è un top player e può giocare ad alti livelli. Non so cosa accadrà quando avrà 32-35 anni, ma ora so che è un giocatore valido e molto importante per noi. A noi lui piace e noi piacciamo a lui. Non è molto contento ora perché le ultime partite le ha viste per buona parte dalla panchina, ma sarebbe ancora più scontento se fosse infortunato e dovesse seguire i compagni dalla tribuna. Non c’è nessun problema con lui: è il mio capitano, il capitano del Manchester United e tale resterà. Rooney è umano come tutti noi: ha una famiglia, ha dei bambini, uno dei quali in un’età nella quale può leggere, può provare sentimenti ed emozioni, quindi è normale che ne possa risentire se il padre si ritrova in una situazione complicata, ma questo Rooney sa gestirlo perché è un bravo ragazzo e un bravo padre, con un forte carattere».

SUNING CERCA IL COLPO – Nei giorni scorsi, infatti, si è parlato di un Rooney scontento all’ombra dell’Old Trafford a tal punto da aver deciso di lasciare Manchester già a gennaio. Tra i club accostati all’attaccante classe ’85, ovviamente, non poteva mancare l’Inter e sempre con la solita motivazione: il gruppo Suning è sempre alla ricerca di fuoriclasse sia in campo sia soprattutto a livello pubblicitario, chi meglio del fuoriclasse inglese già simbolo e capitano dello United? Un colpo più di marketing che tattico, considerando la folta concorrenza offensiva nella rosa di Frank de Boer, che invece presenta clamorose lacune in difesa e parzialmente a centrocampo. In realtà, l’Inter non ha pensato minimamente al colpo Rooney, avvicinato ai (ricchi…) colori nerazzurri come è solito fare sia dalla stampa italiana sia da quella straniera: l’obiettivo dell’Inter per gennaio è legato al rafforzamento della difesa, inoltre il gruppo Suning predilige colpi in prospettiva. Good luck, Wayne.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.