Mirabelli, altri “scippi” all’Inter: Weigl e Kessié per il Milan

Articolo di
26 novembre 2016, 21:03
Mirabelli

In casa Milan c’è febbrile attesa per l’ufficializzazione del passaggio alla proprietà cinese, intanto il futuro DS Mirabelli va in avanscoperta sul mercato: gli occhi sono rivolti sui giocatori già seguiti all’Inter e – come riportato dal portale “CalcioMercato.com” – nelle ultime ore si aggiungono anche Weigl e Kessié

DERBY DI MERCATO – Continua a lavorare sotto traccia Massimiliano Mirabelli, prossimo Direttore Sportivo del Milan a closing concluso. L’ex Responsabile degli Osservatori dell’Inter sta proponendo più di un talento ai nuovi vertici rossoneri e il fattore comune è uno solo: si tratta di giocatori seguiti a lungo all’Inter e per l’Inter. Certificato il tentativo per Victor Lindelof del Benfica, Mirabelli per l’attacco segue con interesse anche Federico Bernardeschi della Fiorentina: si tratta di due dei principali obiettivi dell’Inter per il futuro prossimo.

ALTRI DUE NOMI – Nelle ultime ore alla folta lista di nomi (che comprende, tra gli altri, Keita Baldé della Lazio per la fasce offensive e numerosi giovani sudamericani, ndr) si sono aggiunti anche altri due profili interessantissimi: Julian Weigl, mediano classe ’95 del Borussia Dortmund, e il pari ruolo Franck Kessié, classe ’96 dell’Atalanta. Il primo rientra sulla lista di Piero Ausilio alla voce “talenti tedeschi” che l’Inter sta monitorando con molta attenzione, mentre il secondo è il nome sulla bocca di tutti dopo le splendide prestazioni alla prima stagione in Serie A. Il nuovo Milan cinese firmato Mirabelli sul mercato lancia più di una sfida ai “connazionali” nerazzurri, toccherà all’Inter saper rispondere…

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.