Medel via dall’Inter: lo vogliono in molti, ma troppi ostacoli

Articolo di
8 luglio 2017, 22:32
Gary Medel Inter-Udinese

Nelle prossime ore verrà definito il futuro di Medel, destinato a lasciare l’Inter: almeno cinque club in corsa, probabilmente anche altre outsider, ma gli ostacoli sono talmente tanti che alla fine a spuntarla potrebbe essere la squadra meno “ambita”

MEDEL IN USCITA – Che l’avventura nerazzurra di Gary Medel sia arrivata al termine sembra ormai cosa nota, anche se c’è da definire la prossima destinazione. Il jolly cileno non è ambito da club di prima fascia, però è finito sul taccuino di più di una squadra che potrebbe – per un motivo o per un altro – fare al caso suo. Andando in ordine cronologico, in Russia si segnala l’interesse del CSKA Mosca, senza dimenticare quello di Roberto Mancini, che lo porterebbe volentieri allo Zenit San Pietroburgo: in entrambi i casi l’ostacolo è proprio Medel, che non accoglie con il sorriso la destinazione russa. Discorso simile per il Trabzonspor, che ha già trovato l’accordo con l’Inter, ma non quello con Medel: ennesimo rifiuto alla Turchia da parte del cileno. Complicata, quindi, la permanenza di Medel in Europa: servirebbe un club da campionato élite per convincerlo a restare nel Vecchio Continente, di sicuro quella di Luciano Spalletti è una bocciatura preventiva che peserà nell’addio alla Milano nerazzurra.

DESTINAZIONE AMERICA – La destinazione preferita da Medel, senza neppure chiedersi perché, è rappresentata dal Boca Juniors, in cui il classe ’87 cileno ha già giocato dal 2009 fino a gennaio 2011: sarebbe un graditissimo ritorno per entrambe le parti, ma la situazione economica del club argentino non favorisce il trasferimento. Difficile garantire lo stipendio da circa 2 milioni di euro annui a Medel, mentre sul costo del cartellino si potrebbe ovviare grazie alla trattativa che porterà Facundo Colidio (attaccante classe 2000) all’Inter: l’acquisto del cileno verrebbe finanziato proprio dai nerazzurri, ma non è così facile come sembra. Infine, l’ultima suggestione è quella chiamata Tigres, che non ha alcun problema di tipo economico, anzi: la destinazione messicana potrebbe essere quella definitiva, nelle prossime ore arriverà la risposta di Medel, che dovrà far superare l’ostacolo “Messico” al trasferimento. Il cileno vede sempre più lontane Inter, Italia ed Europa… con la sua America sullo sfondo.