Marchetti: “Trattative in piedi per Diarra e Podolski. Cerci…”

Articolo di
25 dicembre 2014, 14:30
podolski

Arrivano aggiornamenti riguardo le trattative che vedono protagonista l’Inter. Podolski e Diarra, secondo Luca Marchetti, sarebbero più vicini ai nerazzurri, mentre per Cerci il Milan sarebbe decisamente avanti.

La giornata di ieri si prospettava calma come il mare nei giorni caldi di agosto, eppure è successo di tutto e di più. L’Inter si è avvicinata, forse in maniera decisiva a Lassana Diarra, centrocampista ex Real Madrid che sfiora i trenta anni di età e intanto ha flirtato con Podolski per cui manca comunque l’assenso di Wenger al prestito. Luca Marchetti, nella mattinata di oggi, aggiorna con un approfondito editoriale su Tuttomercatoweb, rispetto alla situazione del mercato dell’Inter, anche in ottica Cerci-Milan.

CERCI VICINO AI CUGINI“In rossonero in arrivo Cerci, in nerazzuro Lass Diarra. E pensare che Cerci è stato davvero vicino ai cugini. Ma alla fine l’idea dello scambio fra Atletico e Milan ha attecchito in Spagna ed è stato raggiunto definitivamente l’accordo fra società. Prestito di un anno e mezzo. Con una clausola: se Cerci dovesse essere venduto il Milan non può opporsi e si riprenderebbe Torres. Altra clausola: il Milan paga lo stipendio di Torres, Cerci continuerà ad essere pagato dall’Atletico. Quindi nessuno paga in più nulla, rispetto a prima. Unico ostacolo alla chiusura definitiva della trattativa è proprio la volontà di Cerci che con Mancini aveva più di una promessa. Ma rimane difficile da credere che tutto possa saltare, arrivati a questo punto. Il Milan è sempre il Milan. E ci risulta che i contatti con Sergio Berti ci sono stati eccome, in questo periodo. La chiusura ufficiale potrebbe arrivare anche prima di capodanno.”

PODOLSKI E DIARRA OBIETTIVI“Anche la trattativa con Lassana Diarra e l’Inter prosegue spedita. Il giocatore è svincolato (è in causa con la Lokomotiv Mosca) e si sta allenando con il suo preparatore atletico (quello del West Ham). I dirigenti nerazzurri stanno valutando le condizioni fisiche del ragazzo (che farà 30 anni nel 2015): se tutto è ok l’Inter vorrebbe chiudere il tutto anche qui prima del nuovo anno. Trattativa in piedi anche per Lukas Podolski ritenuto l’elemento giusto per rinforzare l’attacco nerazzurro: operazione lowcost ma di altissimo impatto tecnico”.