Marchetti: “Oscar o Gabigol regalo Suning all’Inter. Mancini…”

Articolo di
1 agosto 2016, 23:26
Marchetti

Dagli studi di Sky Sport 24 Luca Marchetti ha parlato del calciomercato dell’Inter. I nomi di Oscar e Gabigol, sondati in questi giorni attraverso l’agente Kia Joorabchian, non sarebbero dei tasselli chiesti per completare la rosa ma un input di Suning per dare un segnale di forza come nuova proprietà.

ALLENATORE SCONTENTO«Credo che Roberto Mancini abbia espresso ancora una volta, a livello pubblico, un momento sicuramente di difficoltà e di disagio, ma sempre in maniera molto serena, contrariamente anche a quello che è il suo umore. Almeno pubblicamente non ha mai cercato la polemica e lo scontro, l’andare contro alcune situazioni o alcuni dirigenti che magari in questo momento non stare simpatici a Mancini. È chiaro che le discrepanze rispetto a quello che era il suo punto di vista ci sono state e probabilmente ci sono ancora, perché non bastano dieci giorni di confronto per eliminare le perplessità, che sono legate al suo rinnovo contrattuale che non c’è stato e alla campagna acquisti, perché lui aveva dato delle indicazioni e Suning sta andando in maniera diversa».

SUNING VUOLE IL BOTTO«Gabigol? Quando si lavora con il Brasile spesso e volentieri si ha a che fare con cartellini frazionati, questa trattativa così come Oscar e João Mário, sarebbe il famoso regalo Suning. In questo momento Piero Ausilio sta lavorando per portare Antonio Candreva all’Inter, sta lavorando sui bonus e l’operazione è in dirittura d’arrivo, ma non è che l’arrivo di Oscar o di Gabigol preludono alla partenza di uno dei titolari di adesso, sono il regalo con cui Suning si vorrebbe presentare nel mercato ai nuovi tifosi. Sarebbe stato più facile potterlo fare con il mercato cinese aperto, far acquistare un giocatore al Jiangsu Suning e prestarlo all’Inter per cercare di eludere il fair play finanziario, dovranno trovare un’altra formula però è una cosa in più. L’Inter in questo momento, con l’arrivo di Candreva che è sulla buona strada teoricamente chiuderebbe la campagna acquisti con un altro arrivo, quello del centrocampista. Poi bisogna capire se Marcelo Brozović può essere ceduto, come terzini la Roma la pista Dodô e Davide Santon non l’ha battuta molto, ha chiesto Danilo D’Ambrosio ma l’Inter l’ha definito incedibile».