Marchetti: “Inter serena! Un colpo in mezzo, 4 addii in dubbio”

Articolo di
22 dicembre 2016, 23:23
Luca Marchetti

Luca Marchetti – giornalista di “Sky Sport” -, nel consueto editoriale del giovedì per il portale “Tutto Mercato Web, analizza il momento dell’Inter dopo la terza vittoria consecutiva in Serie A: si pensa subito al mercato invernale, ma anche al futuro meno imminente

MERCATO INTER A GENNAIO – “L’Inter va in vacanza più serena, con qualche certezza in più e il lavoro di Stefano Pioli – che ha avuto un calendario impegnativo (Napoli, Fiorentina, Milan e Lazio oltre a Genoa e Sassuolo) – sta portando quei frutti di normalizzazione che i dirigenti nerazzurri avevano sperato di ottenere. Ora spazio al mercato: bisognerà cedere, visto che non c’è più l’Europa League, visto che comunque ci sono i paletti dei Fair Play Finanziario da rispettare (plusvalenze comprese), ma gli arrivi ci saranno. Almeno uno: a centrocampo. La prima strada è quello di prendere un giocatore in prestito (con pagamento posticipato): ecco perché lo screening è ancora in atto. Poi si cercherà di capire come muoversi anche per gli altri reparti, in virtù anche delle uscite. Stevan Jovetic chiaramente non fa più parte del progetto nerazzurro, bisognerà capire la situazione di Gabriel ‘Gabigol’ Barbosa, quella di Geoffrey Kondogbia. Anche dello stesso Andrea Ranocchia. Insomma vacanze sì, per i giocatori. Non per Piero Ausilio e Giovanni Gardini“.

OCCHI SULL’ATALANTA – “E un occhio anche al futuro (non gennaio): perché sui gioiellini dell’Atalanta ha messo gli occhi anche l’Inter. Uno su tutti Roberto Gagliardini: secondo Antonio Percassi vale oltre i 20 milioni di euro e su di lui (in Italia almeno) hanno messo gli occhi Inter, Juventus e Milan. Ci sarà da divertirsi. Corsa praticamente chiusa per Mattia Caldara, che la Juventus ha praticamente preso, ma che giocherà in bianconero a partire dal 2018. Mentre sempre a proposito dei gioielli messi in mostra (e valorizzati) da Gian Piero Gasperini c’è molto movimento su Andrea Petagna: ne hanno parlato anche in questo caso Inter, Juventus e Monaco. Ma su di lui l’Atalanta non ha intenzione di cedere. E’ convinta che la valutazione dell’attaccante possa crescere sempre di più, una volta che inizierà a segnare con continuità”.