Mancini non chiude la porta a Balotelli: “Se tornasse forte…”

Articolo di
24 dicembre 2014, 16:02
Balotelli-Mancini

Le ultime voci di mercato riguardanti un clamoroso ritorno di Mario Balotelli all’Inter hanno scatenato le più profonde ire dei tifosi nerazzurri, ancora memori del deplorevole episodio avvenuto nell’aprile del 2010, quando Balotelli gettò la maglia a terra subito dopo la semifinale d’andata di Champions contro il Barcellona.

Se i supporters interisti sono ostili ad un ‘Super Mario’ bis, non sembra essere dello stesso avviso Roberto Mancini, tecnico che lo ha dapprima lanciato a soli 17 anni all’Inter e poi gestito egregiamente nella sua esperienza in Inghilterra al Manchester City, forse una delle migliori annate della carriera di Balotelli.

Nell’intervista rilasciata a ‘La Gazzetta dello Sport’, Roberto Mancini non chiude minimamente le porte all’eventualità che l’attaccante italiano possa essere nuovamente allenato da lui:

Faccia un Buon Natale a Mario. Perché, attorno, sembra avere sempre più gente che lo schiva?

«Beh, c’ha messo anche un po’ del suo… Credo che Mario debba passare un buon Natale, e che ritorni ad essere com’era».

Lei lo rivorrebbe prima o poi?

«Se tornasse forte com’era un tempo sì. E chi, così, non lo rivorrebbe? Dipende tutto da lui».